Clifford e Allen & Overy nel riacquisto e contestuale nuova emissione di Prysmian

Prysmian ha annunciato il collocamento di un prestito obbligazionario equity linked per un importo nominale di 750 milioni di euro e scadenza nel 2026 e il riacquisto contestuale di una serie di titoli zero coupon equity linked attualmente in circolazione. Entrambe le operazioni hanno visto coinvolti gli studi legali internazionali Clifford Chance a fianco di Prysmian e Allen & Overy quale advisor degli istituti finanziari joint bookrunners.

I nuovi titoli hanno una durata di cinque anni e un rendimento alla scadenza pari a -0,49% per anno. La società avrà la possibilità di esercitare un’opzione call su tutte le obbligazioni al loro valore nominale a partire dal 12 febbraio 2024 se il valore delle azioni dovesse superare il 130% del prezzo di conversione per un determinato periodo di tempo. È prevista la richiesta di quotazione entro il 30 giugno 2021 su mercato regolamentato o sistema di scambio multilaterale in base alla riuscita dell’emissione delle obbligazioni.

L’offerta volontaria di riacquisto da parte di Prysmian, soggetta ad un cap fino a 250 milioni di euro, ha per oggetto le obbligazioni zero coupon equity linked di 500 milioni di euro emesse in data 17 gennaio 2017 con scadenza 2022. Prysmian ha accettato di riacquistare un importo pari a 250 milioni di euro. L’offerta di riacquisto è, per quanto riguarda l’Italia, effettuata in esenzione rispetto al regime di offerta pubblica di acquisto e scambio (Opasc) ai sensi del Testo Unico della Finanza e del Regolamento Emittenti della CONSOB.

Clifford Chance ha assistito Prysmian per gli aspetti di diritto italiano e inglese con un team composto dai partner Filippo Emanuele (nella foto a destra) e Paolo Sersale, dal counsel Stefano Parrocchetti Piantanida, dal senior associate Jonathan Astbury e da Benedetta Tola. Per gli aspetti fiscali ha agito un team guidato dal partner Carlo Galli, con la counsel Sara Mancinelli e l’associate Domenico Imparato.

Allen & Overy ha assistito i joint bookrunners – BNP Paribas, Crédit Agricole Cib, Goldman Sachs, Mediobanca e Unicredit – con un team guidato da Craig Byrne (nella foto a sinistra) e Cristiano Tommasi, partner del dipartimento International Capital Markets, con la counsel Alessandra Pala, coadiuvati dalla senior associate Sarah Capella, dalla associate Carolina Gori e dal trainee Edoardo Tonachella. Il senior associate Elia Ferdinando Clarizia e il trainee Lino Ziliotti hanno prestato assistenza in relazione ai profili fiscali.

Clifford e Allen & Overy nel riacquisto e contestuale nuova emissione di Prysmian

redazione@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram