Chiomenti e Allen&Overy nell’emissione additional tier 1 di Ubi Banca

Chiomenti ha assistito Ubi Banca, in qualità di emittente, nella prima emissione di uno strumento additional tier realizzata al fine di ottimizzare la struttura del capitale. Nell’operazione Allen & Overy ha assistito gli istituti finanziari structuring advisors e joint bookrunners.

Il team di Chiomenti è composto dal partner Gregorio Consoli (nella foto a destra) con il managing counsel Benedetto La Russa e la senior associate Irene Scalzo, il partner Marco Di Siena e il senior Maurizio Fresca per gli aspetti di diritto fiscale.

Gli aspetti di diritto inglese sono stati seguiti dal counsel Fraser Wood e l’associate Minerva Clizia Vanni.

Il team di Allen & Overy è stato guidato dai partner Craig Byrne (nella foto a sinistra) e Cristiano Tommasi, del dipartimento international capital markets, coadiuvati dalla senior associate Sarah Capella e dall’associate Carolina Gori; Michele Milanese, counsel del dipartimento tax ha curato i profili fiscali dell’operazione.

Lo strumento additional tier 1, denominato “Euro 400,000,000 Non-Cumulative Temporary Write-Down Deeply Subordinated Fixed Rate Resettable Notes” è destinato a investitori istituzionali e denominato in euro. Ubi ha nominato Goldman Sachs e Ubs quali global coordinators and structuring advisors dell’operazione e Barclays, Bnp Paribas, Credit Suisse, Deutsche Bank, Goldman Sachs, Jp Morgan e Ubs come joint bookrunners e joint lead managers, incaricati di curare il collocamento dello strumento.

 

Chiomenti e Allen&Overy nell’emissione additional tier 1 di Ubi Banca

redazione@lcpublishinggroup.it

Scrivi un Commento

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram