Allen&Overy e Clifford Chance nel nuovo bond Unicredit da 1,25 miliardi

Allen & Overy ha assistito Unicredit nell’emissione di un bond subordinato tier 2 con valore nominale pari a 1,25 miliardi di euro e scadenza al 15 gennaio 2032, callable dopo sette anni. Gli istituti finanziari joint lead manager (Unicredit, Banco Bilbao Vizcaya Argentaria, Barclays, Crédit Agricole, Mediobanca, Morgan Stanley) e co-lead manager (Banca Akros, Banco de Sabadell, Bankia, Belfius Bank, La Banque Postale e Nykredit Bank) sono stati assistiti da Clifford Chance.

I titoli, emessi ai sensi del programma Euro Medium Term Notes di Unicredit, saranno quotati sul mercato regolamentato della Borsa di Lussemburgo e pagano una cedola del 2,731% per i primi 7 anni. Qualora l’emittente decidesse di non esercitare l’opzione call, la cedola per il successivo periodo fino a scadenza verrebbe rideterminata sulla base del tasso swap a 5 anni alla fine del settimo anno, aumentato dello spread iniziale. L’operazione ha registrato una forte domanda con ordini per oltre 3 miliardi di Euro da più di 250 investitori istituzionali.

Il team di Allen & Overy è stato guidato dai partner Cristiano Tommasi (nella foto a sinistra) e Craig Byrne, del dipartimento international capital markets, coadiuvati dalla counsel Alessandra Pala, con Cristina Palma e il trainee Edoardo Tonachella. I profili fiscali dell’operazione sono stati seguiti dal counsel Michele Milanese.

Il team di Clifford Chance è stato guidato dai partner Gioacchino Foti (nella foto a destra) e Filippo Emanuele del dipartimento finance & capital markets, coadiuvati dal senior associate Jonathan Astbury e dall’associate Francesco Napoli.

Allen&Overy e Clifford Chance nel nuovo bond Unicredit da 1,25 miliardi

redazione@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram