sabato 24 feb 2018
HomeCartolarizzazioniTutti gli advisor della cartolarizzazione da 26,1 miliardi del Gruppo MPS

Tutti gli advisor della cartolarizzazione da 26,1 miliardi del Gruppo MPS

Tutti gli advisor della cartolarizzazione da 26,1 miliardi del Gruppo MPS

Orrick e RCC hanno assistito i joint arranger (Deutsche Bank AG London Branch, J.P. Morgan Securities, Mediobanca – Banca di Credito Finanziario, MPS Capital Services Banca per le imprese) e i co-arranger (Credit Suisse Securities Europe Limited e HSBC Bank) nella cartolarizzazione privata di non-performing loans per un valore aggregato lordo di oltre 26 miliardi di euro, originati da Banca Monte dei Paschi di Siena, MPS Capital Services Banca per le Imprese, Monte dei Paschi di Siena Leasing & Factoring e Banca per i Servizi Finanziari alle Imprese, assistite da BonelliErede.

Il veicolo di cartolarizzazione, Siena NPLs 2018, ha emesso 3 classi di titoli (senior, mezzanine e junior) inizialmente sottoscritte dagli originator. Successivamente le note di classe mezzanine sono state acquistate dal fondo Italian Recovery Fund (già Atlante II), gestito da Quaestio Capital SGR, con efficacia il 9 gennaio 2018, il quale ha altresì assunto l’impegno a termine ad acquistare i titoli junior.

Per Orrick ,che ha assistito gli arranger, ha agito un team guidato da Patrizio Messina, managing partner per l’Italia, e Gianrico Giannesi (nella foto) insieme alla partner di diritto inglese Madeleine Horrocks, ai senior associate Ludovica CipollaAlessio Palumbo e Maria Vittoria Cazzola, e agli associate Enea VisokaAntonio ZaffinaSimone Fioretti e Federico Di Giovanni. Il partner, head del tax team, Alessandro Mainardi con il senior associate Giovanni Leoni e l’associate Camillo Melotti Caccia, hanno curato gli aspetti fiscali.

RCC ha assistito gli arranger con riferimento alla cessione dei portafogli e alla struttura di servicing, con un team guidato dai partner Paolo Calderaro e Marcello Maienza in collaborazione con gli associate Fabio Zambito e Matilde Sciagata.

Legance ha assistito Italian Recovery Fund (già Atlante II), fondo gestito da Quaestio Capital SGR, quale investitore nella totalità dei titoli mezzanine e junior della cartolarizzazione. Per lo studio ha agito un team guidato da Andrea Giannelli, senior partner responsabile del gruppo di banking e finanza strutturata dello studio, coadiuvato dai managing associate Antonio Matino e Roberto Mazzarano e dall’associate Giovanni Nervo, oltre che del senior counsel Vittorio Pozzi e del counsel Marco Iannò che, insieme all’associate Mario Mazzotta, si è occupato degli accordi di servicing relativi al portafoglio oggetto di cartolarizzazione.

Gli originator sono stati assistiti da BonelliErede con un team composto dai soci Emanuela Da RinPaolo OlivieroGiuseppe Sacchi Lodispoto e Antonio La Porta, coadiuvati dalla senior counsel Anna Maria Perillo, dai managing associate Lucio Guttilla e Francesco Lucernari, dagli associate Vittorio Cavajoni e Teresa Pastore e da Niccolò Riva. Facchini Rossi & Soci si è occupato degli aspetti fiscali con un team composto da Luca Rossi, Giacomo Ficai, Alessia Vignudelli, Vincenzo Maiese e Sara Maimone.

Clifford Chance ha assistito Credito Fondiario in qualità di master servicer con un team composto dalla socia Tanja Svetina e dall’associate Sebastiano Gennaro.

 

 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.