Closing per il passaggio di Metra al fondo KPS. Gli studi legali

Dopo l’annuncio dello scorso maggio (qui la news), si è perfezionata la cessione della maggioranza del gruppo Metra, attivo nel settore dell’estrusione dei profili di alluminio e dei servizi connessi, al fondo di investimento americano KPS Capital Partners.

L’operazione è finalizzata al consolidamento strategico dell’azienda in Europa e allo sviluppo in America e ha visto Allen & Overy al fianco delle famiglie Bertoli, Giacomelli, Marinelli e Zanetti, azioniste di Metra che mantengono il 25% del capitale dell’azienda, mentre KPS Capital Partners è stato affiancato da Paul Weiss Rifkind Wharton & Garrison e da Chiomenti. Linklaters ha agito al fianco delle banche finanziatrici dell’operazione.

Il team cross-department di Allen & Overy è guidato dal partner Giovanni Gazzaniga (nella foto), con il senior associate Antonio Ferri, coadiuvati dai trainee Marta Avara e Davide Cinefra. Il counsel Luca Amicarelli con il supporto dell’associate Stefania Casini è intervenuto sugli aspetti regolamentari, mentre il counsel Emilio De Giorgi ha seguito le questioni in ambito antitrust, il partner Francesco Guelfi ha curato i profili fiscali e l’associate Arnaldo Mitola gli aspetti banking.

Chiomenti ha agito con un team guidato dal socio Salvo Arena e composto dal senior associate Giovanni Colantuono, dagli associate Jacopo Frontali, Elisa Gianni e Pietro Baravelli per gli aspetti societari. Il socio Giulio Napolitano e l’associate Luca Masotto hanno seguito gli aspetti relativi alla notifica golden power. Simone Schiavini ha prestato assistenza per gli aspetti fiscali, mentre gli aspetti finance sono stati seguiti dal counsel Cosimo Paszkowski con gli associate Girolamo D’Anna e Giulia Carnevale. Gli aspetti giuslavoristici sono stati seguiti dalla senior associate Fiona Gittardi e dall’associate Giulia Berton.

Lazard ha agito in qualità di advisor finanziario con un team composto da Edoardo Schiavina, Francesco Berri e Andrea Motori, mentre EY ha curato la vendor due diligence finanziaria con un team composto da Matteo Cerri e Camilla Mancusi, oltre a Savino Tatò per gli aspetti fiscali.

Nell’operazione, le banche finanziatrici, in relazione al finanziamento per l’acquisizione, sono state assistite da Linklaters con un team guidato dal partner Andrea Arosio e dal managing associate Marco Carrieri coadiuvati dal junior associate Filippo Nola per gli aspetti banking e dal counsel Fabio Balza e dalla managing associate Eugenia Severino per gli aspetti fiscali.

redazione@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram