Chiomenti e Clifford Chance nella nuova emissione Saipem da 500 milioni

Chiomenti ha assistito Saipem nell’emissione di un prestito obbligazionario a tasso fisso, con scadenza 31 marzo 2028, del valore di 500 milioni di euro. Nell’operazione, Clifford Chance ha agito per conto degli istituti finanziari.

Le obbligazioni, emesse da Saipem Finance International a valere sul programma EMTN e quotate sul segmento Euro MTF della Borsa del Lussemburgo, pagano una cedola annua del 3,125% ed hanno un prezzo di re-offer del 100%. La nuova emissione ha raccolto l’interesse di investitori istituzionali prevalentemente basati in Italia, Francia, Regno Unito e Germania.

Chiomenti ha assistito Saipem con un team guidato dal socio Giorgio Cappelli (nella foto a sinistra) coadiuvato dal socio Federico Amoroso, il managing counsel Benedetto La Russa e gli associate Lorenzo Simonte e Alessio Lisanti. Gli aspetti fiscali sono stati seguiti dal socio Marco Di Siena e dal senior associate Maurizio Fresca.

Clifford Chance ha affiancato il sindacato di collocamento – composto da BNP Paribas, Deutsche Bank, Goldman Sachs, HSBC, IMI-Intesa Sanpaolo e Unicredit, in qualità di joint active bookrunners e da ABN AMRO, ING e Santander, in qualità di passive bookrunners – con un team composto dal partner Filippo Emanuele (nella foto a destra) e dalla counsel Laura Scaglioni, coadiuvati da George Hunt.

Chiomenti e Clifford Chance nella nuova emissione Saipem da 500 milioni

redazione@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram