sabato 20 lug 2019
HomeCorporate M&ACatalent rileva lo stabilimento Bristol-Myers di Anagni: tutti gli avvocati in pista

Catalent rileva lo stabilimento Bristol-Myers di Anagni: tutti gli avvocati in pista

Catalent rileva lo stabilimento Bristol-Myers di Anagni: tutti gli avvocati in pista

Freshfields Bruckhaus Deringer ha assistito Catalent negli accordi per l’acquisizione dello stabilimento Bristol-Myers Squibb di Anagni in Italia, per la produzione e il confezionamento di farmaci orali solidi, farmaci biologici e prodotti sterili.

Catalent è il leader globale nella fornitura di tecnologie avanzate di delivery, soluzioni di sviluppo e produzione di farmaci di sintesi, farmaci biologici, terapie geniche e prodotti da banco. Le società prevedono di completare la transazione entro la fine del 2019, previo ottenimento delle approvazioni di legge, della procedura di informazione e consultazione con i sindacati e il soddisfacimento di altre determinate condizioni di chiusura dell’accordo.

Alla chiusura dell’operazione, Catalent continuerà a produrre nel sito l’attuale portafoglio di prodotti Bristol-Myers Squibb.

Il team Freshfields è stato coordinato dal partner Nicola Asti e dal senior associate Luca Sponziello (nella foto), coadiuvati per gli aspetti corporate da Solange Baruffi, senior associate, ed Edoardo Congiu. I profili finance sono stati curati dal partner Francesco Lombardo, supportato da Beatrice Melito; i profili fiscali dall’associate Toni Marciante; i profili antitrust dal partner Gian Luca Zampa e dall’associate Roberta Laghi; i profili regolamentari dalla senior associate Stefania Guarino; i profili di diritto ambientale dal partner Fabrizio Arossa in collaborazione con Eva Maschietto dello studio Maschietto Maggiore Besseghini.

Brystol-Myers Squibb S.r.l. è stata assistita dallo studio Covington Burling LLP, per gli aspetti di diritto americano, mentre Legance ha seguito l’operazione per i profili di diritto italiano con un team composto dai partner Filippo Troisi e Andrea Fedi e dal senior associate Filippo Innocenti. I profili fiscali di diritto italiano dell’operazione sono stati seguiti da Baker McKenzie con il partner Michele Santocchini e l’associate Federico Franconi.

Advisor legale di Catalent per tutti i profili di diritto del lavoro connessi all’acquisizione è stato Carlo Majer, co-managing partner di Littler.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.