mercoledì 17 ott 2018
HomeBancarioGrid Parity, primo caso in Italia: se ne occupano WFW e Linklaters

Grid Parity, primo caso in Italia: se ne occupano WFW e Linklaters

Grid Parity, primo caso in Italia: se ne occupano WFW e Linklaters

Grid parity al debutto in Italia. Le energie rinnovabili imparano a camminare sulle proprie gambe senza bisogno di contrubuti pubblici.

Watson Farley & Williams (Wfw), con un team guidato da Pierpaolo Mastromarini (nella foto) e composto da Michele Arruzzolo, Daniele Pompei, Paolo Gallarà, Vincenzo Maria Giorgio, Tiziana Manenti, Anthony Bellacci, Giuseppe Franch, Henry Stewart e David Fraher, ha assistito MPS Capital Services nel rifinanziamento da 23 milioni di cinque innovativi impianti fotovoltaici, con una potenza complessiva di 64 MW, di proprietà di fondi gestiti da Octopus Energy Investments.

Octopus è stata assistita da Linklaters con un team guidato dal counsel Tessa Lee, coadiuvata dalle associate Benedetta Marino e Hana Agha e dal trainee Ross Finnie e, relativamente agli aspetti di diritto amministrativo, dall’associate Alessandro Gemmo. I profili fiscali sono stati seguiti dal managing associate Riccardo Petrelli e dal trainee Luigi Spinello

Gli impianti, siti a Montalto di Castro in provincia di Viterbo, ad oggi costituiscono il primo progetto di Grid Parity di queste dimensioni in Italia e uno tra i più grandi in Europa.
Con questa operazione ha inizio una nuova epoca per il fotovoltaico in Europa, che porterà ad una sempre maggiore produzione di energia rinnovabile senza incentivi, dando una nuova spinta al mercato italiano ed europeo.

Per tutta la documentazione notarile le parti sono state assistite dal notaio Giovannella Condò dello studio Milano Notai.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.