venerdì 27 apr 2018
HomeBancarioTutti gli studi del project bond da 1,571 miliardi della Pedemontana Veneta

Tutti gli studi del project bond da 1,571 miliardi della Pedemontana Veneta

Tutti gli studi del project bond da 1,571 miliardi della Pedemontana Veneta

Ashurst e White & Case hanno assistito rispettivamente l’emittente Superstrada Pedemontana Veneta e i global coordinator e i joint bookrunner J.P. Morgan, Banca IMI, Santander, Banca Akros e Kommunalkredit nell’ambito dell’emissione di project bond per complessivi 1,571 miliardi finalizzato alla costruzione della Superstrada Pedemontana Veneta.

L’emissione obbligazionaria è suddivisa in due tranche: obbligazioni senior secured per complessivi 1,221 milioni a tasso variabile (EONIA + 1% undrawn, 5% drawn) e scadenza 2047; e obbligazioni step-up subordinated secured per complessivi 350 milioni con cedola all’8% e scadenza 2027. Entrambe le emissioni sono quotate sull’Irish Stock Exchange di Dublino.

La superstrada, che verrà completata nel settembre del 2020, sarà lunga 95 km e collegherà le autostrade A4 e A27 tra Montecchio Maggiore (Vicenza) e Spresiano (Treviso), attraversando 36 comuni, con lo scopo di ridurre il traffico lungo l’asse Ovest-Est del Nord Italia tra Milano e Venezia. All’asse autostradale si aggiungono 68.3km di viabilità di accesso e ordinaria, per un totale complessivo di 162km di opere stradali.

Il progetto, si legge in una nota, vanta numerosi primati, sia in relazione all’opera sia in relazione alle modalità del suo finanziamento in quanto: unrated project bond di importo più elevato mai emesso per la costruzione di una strada a pedaggio; primo unrated project bond per una infrastruttura greenfield e primo project bond di una infrastruttura greenfield in Italia; nonché emissione di maggior valore di project bond in Europa senza credit enhancement della Banca Europea per gli Investimenti PBCE.

L’emittente dei bond è la società di progetto concessionaria Superstrada Pedemontana Veneta, controllata dal Consorzio Stabile SIS ScPa (formato da due società del gruppo Fininc – INC S.p.A. e SIPAL S.p.A.- e Sacyr Construccion Sa Sociedad Unipersonal). Il concedente della superstrada è la Regione Veneto.

J.P. Morgan ha agito come Global Co-ordinator e Joint Bookrunner; Banca IMI, Santander, Banca Akros – Gruppo Banca BPM hanno agito come Co-Global Co-ordinator e Joint Bookrunner, e Kommunalkredit come Joint Bookrunner.

Ashurst ha assistito l’emittente con un team cross-border guidato dal partner Franco Vigliano (nella foto), coadiuvato dal counsel Umberto Antonelli in qualità di matter manager, che ha compreso: da Milano, i partner Franco Vigliano e Stephen Edlmann, i counsel Umberto Antonelli e Fabio Balza (per gli aspetti tax), la senior associate Federica Periale, gli associate Nicola Toscano e Rosario Morasca, con i trainee Gianluca Medina, Ilaria Rosa e Da Sol Choi; da Londra, i partner Eric Stuart e James Coiley, il counsel Christopher Hardingham, i senior associate Rodrigo Romero Hidalgo e Carl Baker, gli associate Jake Hadfield e Josh Ludlow-Eyre e il trainee Oliver Perkins e Alice Rudge; e da Madrid, il partner Manuel López, coadiuvato dagli associate Pablo Briceño e María Echániz.

Il team di White & Case che ha prestato assistenza in relazione agli aspetti di diritto statunitense, inglese ed italiano è stato guidato dai partner Michael Immordino (Milano e Londra) e Paul Alexander (Milano). Lo Studio ha prestato assistenza in relazione alla documentazione dell’emissione obbligazionaria, agli aspetti di finanza di progetto, a questioni relative gli strumenti derivati nonché agli aspetti di diritto regolamentare con vari team che hanno incluso i partner Ingrid York (Londra), Iacopo Canino (Milano), Stuart Willey (Londra), Gavin McLean (Londra) e Yoko Takagi (Madrid), gli associate Kamran Ahmad (Londra), Bob Lehner (Londra), Louise Ruggiero (Milano), Davide Diverio (Milano), Alexia Mordacq (Milano), Nate Crowley (Londra), Ahyoung Koo (Londra), Laura Gonzalez (Madrid), James Read (Londra), Sara Nehring (Londra), Ana O’Sullivan (Londra) e Olga Primiani (Milano). Un team separato guidato dal counsel Claudio Medeossi ha assistito Bishopsfield in qualità di Project Adviser e The Bank of New York Mellon in qualità di Trustee, Paying Agent, Escrow Agent e Security Agent insieme agli associate Greg Pospodinis e Adam Gao (tutti dell’ufficio di Dubai).

Pedemontana Veneta è stata inoltre assistita da Simmons & Simmons per gli aspetti di diritto amministrativo nonché in relazione ai contratti di progetto, con un team guidato dall’of counsel Nunzio Bicchieri e che ha compreso la supervising associate Elena Macchi.
Inoltre, RCC, con i soci Michele Crisostomo e Federico Morelli e con l’associate Alessandra Davoli, ha assistito Superstrada Pedemontana Veneta sugli aspetti di diritto italiano legati agli accordi di gestione della liquidità tramite GMRA relativi all’emissione obbligazionaria finalizzata alla costruzione della superstrada pedemontana veneta

I Global Coordinator sono stati inoltre assistiti da Chiomenti per gli aspetti di diritto tributario italiano con un team composto dal partner Raul-Angelo Papotti e dai senior associate Antonino Guida e Giuseppe Zorzi e per gli aspetti di Equity LC e di diritto amministrativo dai partner Gregorio Consoli e Filippo Brunetti, dai senior associate Marta Andreano e Alfredo Vitale e dall’associate Irene Scalzo.

Linklaters ha assistito alcuni investitori con un team guidato da Tessa Lee, Linda Taylor, Luca dal Cerro e Dario Longo.

BonelliErede ha assistito Banca Popolare di Milano nella concessione di una linea di credito per firma relativa al progetto e nel finanziamento del fabbisogno IVA mediante cessione di crediti pro soluto, con l’assistenza del managing associate Gabriele Malgeri e dell’associate Gianluca De Donno, entrambi appartenenti al team di project financing guidato da Catia Tomasetti. 2r capital ha agito in qualità di advisor finanziario.

Legance – Avvocati Associati ha predisposto la due diligence a favore di tutti gli investitori e ha assistito alcuni senior Bond holder nell’analisi della documentazione sottostante il bond. Il team è stato guidato dal partner Monica Colombera supportato dal senior counsel Antonio Palazzolo e dal managing associate Ada Esposito per l’attività di due diligence e dal counsel Antonio Siciliano per l’assistenza ai senior bond holder. I profili amministrativistici sono stati curati dai partner Alessandro Botto e Filippo Pacciani.

Gitti and Partners ha agito per il pool assicurativo con un team guidato dai partner Vincenzo Giannantonio e Angelo Gitti, dal counsel Daniele Cusumano dal senior associate Cristina Cavedon e dal junior associate Nicola Malta.

Le attività notarili sono state curate dal notaio Giovannella Condò dello Studio Milano Notai.

 

 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.