Latham&Watkins con PAI Partners nell’acquisizione di Pasubio

Il fondo di private equity PAI Partners ha annunciato la firma dell’accordo per l’acquisizione di Pasubio, azienda attiva nella produzione di pelli di alta qualità per il settore automotive, da CVC Capital Partners VI.

Latham & Watkins ha assistito PAI Partners con un team guidato da Stefano Sciolla (nella foto a sinistra) e composto da Andrea Stincardini, Raissa Sciarrone, Paola Nava, Elena Pavan e Lorenzo Cappelli per i profili corporate, da Cesare Milani e Virginia List per i profili regolamentari, da Eleonora Baggiani e Nicola Dall’Acqua per i profili finance, e da Luca Crocco e Laia Marco per i profili antitrust.

CVC Capital Partners è stata assistita dallo studio Shearman & Sterling con un team guidato da Fabio Fauceglia (nella foto a destra) e Emanuele Trucco e composto da Eugenio Zupo, Luca Mirabile e Michela Marchetti per i profili corporate e da Aldo Schiavo per i profili finance.

Facchini Rossi Michelutti ha assistito Pasubio e il venditore per la tax due diligence e gli aspetti fiscali dell’operazione con un team formato dai partner Luca Rossi e Marina Ampolilla, dagli associati Giacomo Ficai, Massimiliano Altomare, Andrea Conte, Sara Maimone e Giulia Tognalini.

Lo studio Russo De Rosa associati ha assistito Pai Partners con un team guidato da Leo De Rosa e Andrea Bolletta, composto da Niccolò Cappellini, Alessia Boddi e Martina Bambino per gli aspetti dedicati alla due diligence fiscale, e da Andrea Isola per gli aspetti fiscali di strutturazione dell’operazione di acquisto.

redazione@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram