Bird & Bird vince con SNFL davanti all’AGCM

Bird & Bird, con un team guidato dal partner Federico Marini Balestra (nella foto a sinistra), coadiuvato dall’associate Lucia Antonazzi (nella foto a destra) e con il supporto del partner Massimiliano Mostardini e del counsel Daniele De Angelis per gli aspetti IP, ha assistito con successo Special New Fruit Licensing – SNFL, società attiva nella creazione, sviluppo e licenza di varietà di uva da tavola senza semi, di fronte all’AGCM.

Il procedimento era stato avviato dall’Autorità lo scorso novembre sulla base di una serie di segnalazioni della Confederazione Italiana Agricoltori Puglia, del Comitato Liberi Agricoltori e Commercianti Pugliesi e Lucani e di cinque aziende agricole attive nella viticoltura nella Regione Puglia.

Le condotte contestate a SNFL riguardavano l’imposizione di condizioni contrattuali inique nella concessione delle licenze per la coltivazione, il raccolto e la vendita di alcune varietà brevettate di uva apirena. Tali condizioni, secondo la prospettazione iniziale dell’AGCM, sarebbero state idonee a configurare una violazione dell’art. 62, commi 1 e 2, D.L. n. 1/2012, in quanto espressione dello sfruttamento abusivo della posizione di forza commerciale detenuta da SNFL in danno delle imprese agricole interessate alla coltivazione della suddetta varietà vegetale.

Condividendo le argomentazioni difensive di SNFL, l’AGCM ha integralmente archiviato le accuse, riconoscendo la legittimità della condotta di SNFL nella licenza di questi prodotti vegetali.

redazione@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram