Gli studi nel passaggio di Towertel a Phoenix Tower

Freshfields Bruckhaus Deringer ha assistito Phoenix Tower International – operatore internazionale nel settore delle infrastrutture telefoniche nel portafoglio di Blackstone – nel closing dell’acquisizione di Towertel da EI Towers.

L’operazione di acquisizione è stata effettuata tramite Phoenix Tower Italy, società in cui hanno co-investito il gruppo Phoenix (per l’82%) e F2i TCL2 (per il restante 18%), ed è stata finanziata in parte con equity, in parte mediante finanziamento bancario e in parte mediante emissione obbligazionaria.

Per quanto riguarda il finanziamento bancario, Phoenix Tower Italy ha sottoscritto con Natixis e Unicredit un contratto di finanziamento per un importo di circa 230 milioni di euro finalizzato a finanziare parte dei costi dell’acquisizione, nonché a mettere a disposizione di Towertel, a seguito della sua adesione al contratto, le risorse economico-finanziarie per sviluppare ulteriormente la propria attività commerciale. Per quanto invece riguarda l’emissione obbligazionaria, la stessa è avvenuta da parte della controllata italiana Tower Italy Holdco, quale emittente di una tranche di obbligazioni senior a tasso variabile per un ammontare di 125 milioni di euro, nel contesto di un prestito obbligazionario multi-tranche per complessivi 450 milioni di euro, concesso al gruppo Phoenix Tower International da AMP Capital Investors e da Caisse de dépôt et placement du Québec (CDPQ) per finanziare l’operazione in oggetto e le attività del gruppo in diverse giurisdizioni.

Per Freshfields ha agito il team multidisciplinare ‘Global Transactions’, che ha visto coinvolti il partner Francesco Lombardo, affiancato dal counsel Giuliano Marzi, dall’associate Beatrice Melito e dalla trainee Giulia Pagliani per gli aspetti finanziari dell’operazione; il partner Luigi Verga, la senior associate Barbara Degli Esposti, l’associate Edoardo Avato e la trainee Costanza Zaccarini per gli aspetti corporate/M&A e il counsel Nicola Franceschina, l’associate Alessandro Gnoato e il trainee Fabrizio Fato per gli aspetti di diritto immobiliare. Il counsel Alessandro Di Giò e il senior associate Filippo Alberti hanno seguito i profili antitrust e di Golden Power; il partner Renato Paternollo, il senior associate Toni Marciante e l’associate Costanza Cascone hanno curato i profili fiscali.

Chiomenti ha assistito il venditore, EI Towers S.p.A. e F2i, socio di controllo del venditore e soggetto reinvestitore con una partecipazione di minoranza nella società acquirente, PTI ITALY S.p.A.

Il team è stato guidato dalla socia Simone Bernard de la Gatinais unitamente al socio Marco Nicolini con gli associate Nicolò Dejuri, Simona Granieri e Giorgia Cutino per gli aspetti societari,  dal socio Paolo Giacometti e dal managing counsel Antonino Guida per gli aspetti fiscali, dal socio Marco Serpone con l’associate Alice Rivolta per gli aspetti di Antitrust, dal socio Giulio Napolitano con l’associate Luca Masotto per gli aspetti Golden Power, dal socio Marco Paruzzolo e dall’associate Mariavittoria Zaccaria per gli aspetti legati al finanziamento e dalla socia Annalisa Reale per gli aspetti di diritto del lavoro.

Allen & Overy ha affiancato Natixis e UniCredit in qualità di mandated lead arrangers e lenders del finanziamento bancario a supporto dell’operazione di acquisizione con un team cross-border guidato dal partner Pietro Scarfone e dall’associate Marco Mazzola, con il senior associate Elia Ferdinando Clarizia, l’associate Simona Simone e il trainee Lino Ziliotti per i profili fiscali, in coordinamento con un team dedicato della sede di Parigi composto dal partner Driss Bererhi, dal senior associate Amine Bourabiat e dall’associate Dorian Le.

Norton Rose Fulbright ha assistito AMP Capital e CDPQ in relazione al prestito obbligazionario di 450 milioni con un team multi-giurisdizionale basato a Londra, New York, Milano e Lussemburgo e guidato per gli aspetti relativi alla tranche emessa da Tower Italy Holdco S.p.A.,  dal Partner Arturo Sferruzza, head of banking per l’Italia, affiancato dai Counsel Elisabetta Negrini e Pietro Altomani per gli aspetti regolamentari e di diritto finanziario, dal Counsel Massimo Agostini per gli aspetti fiscali, dall’associate Federica Desiderato. Il team multi-giurisdizionale, comprensivo di più di 35 professionisti, è stato coordinato  oltre che dall’Avvocato Sferruzza, dai Partners Tomas Garfors dell’ufficio di Londra e Joseph Giannini dell’ufficio di New York.

nicola.dimolfetta@lcpublishinggroup.it

Legalcommunity.it

Prima testata di LC Publishing Group, lanciata nell’ottobre 2011, si rivolge a avvocati d’affari, fiscalisti & commercialisti. Si focalizza sul mondo legal, in particolare sull’avvocatura d’affari. Ogni giorno il sito riporta notizie di attualità quali operazioni e relativi advisor, cambi di poltrona, oltre a contenuti di approfondimento e a dati analitici sui trend di mercato.

Inoltre, ogni due settimane, Legalcommunity.it pubblica contenuti su MAG, il primo quindicinale digitale interattivo dedicato alla business community italiana. In ogni numero: interviste a avvocati, general counsel, amministratori delegati, avvocati, banker, advisor, fiscalisti; studi di settore; interviste; report post awards etc. Fra i grandi appuntamenti annuali di Legalcommunity.it per MAG, i fatturati degli studi e la classifica dei 50 Best Lawyers.

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC srl – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.

Copyright 2022 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram