Caso derivati: Cassazione conferma difetto di giurisdizione per Morgan Stanley. Gli avvocati

La Corte di Cassazione, Sezioni Unite Civili, con la sentenza n. 2157 del 1° febbraio 2021, ha confermato il difetto di giurisdizione della Corte dei Conti sulla domanda di risarcimento del danno formulata dalla Procura Regionale nei confronti di Morgan Stanley con riferimento alla sottoscrizione con la Repubblica Italiana di alcuni prodotti finanziari derivati e all’operazione di ristrutturazione contrattuale degli stessi prodotti avvenuta tra il 2011 ed il 2012.

La sentenza ha affermato principi molto rilevanti in merito al perimetro della giurisdizione contabile e, in particolare, alla nozione di rapporto di servizio.

In particolare, con specifico riguardo alla posizione della Banca, la Corte di Cassazione ha escluso la sussistenza di giurisdizione contabile sulla base del fatto che le condotte contestate riguardano la veste contrattuale di specialista del debito pubblico e si sono estrinsecate secondo modalità tali da non determinare l’assunzione di un modello funzionale di esercizio di potestà pubblica integrante una relazione di servizio e di inserimento organico nell’Amministrazione.

Sotto un secondo profilo, la sentenza ha rilevato il difetto di giurisdizione contabile anche alla luce della particolare competenza del Ministero dell’Economia e delle Finanze nella materia della gestione del debito pubblico e della relativa qualificazione come controparte qualificata, dalla quale discende una posizione di assoluta parità con la Banca e l’assenza di asimmetria, avendo la Corte paritariamente individuato in capo alle parti contraenti il patrimonio di conoscenza, esperienza, informazione e autonoma capacità valutativa.

Anche nel giudizio dinanzi alla Corte di Cassazione, Morgan Stanley è stata assistita da Freshfields Bruckhaus Deringer, con un team guidato da Enrico Castellani (nella foto a destra), partner responsabile del team Dispute resolution, coadiuvato dagli avvocati Eugenio Pizzetti (oggi passato allo studio Cappelli RCCD), Elisa Salatino e Stefania Guarino; dallo studio legale internazionale BonelliErede, con un team guidato dal partner e leader del Focus Team Debt Capital Markets Massimiliano Danusso (nella foto a sinistra), coadiuvato da Francesca Marchetti, senior counsel, ed Ettore Frustaci, managing associate; e da Lipani Catricalà & Partners, con un team composto da Antonio Catricalà (nella foto al centro) e da Fabio Baglivo.

Caso derivati: Cassazione conferma difetto di giurisdizione per Morgan Stanley. Gli avvocati

redazione@lcpublishinggroup.it

Legalcommunity.it

Prima testata di LC Publishing Group, lanciata nell’ottobre 2011, si rivolge a avvocati d’affari, fiscalisti & commercialisti. Si focalizza sul mondo legal, in particolare sull’avvocatura d’affari. Ogni giorno il sito riporta notizie di attualità quali operazioni e relativi advisor, cambi di poltrona, oltre a contenuti di approfondimento e a dati analitici sui trend di mercato.

Inoltre, ogni due settimane, Legalcommunity.it pubblica contenuti su MAG, il primo quindicinale digitale interattivo dedicato alla business community italiana. In ogni numero: interviste a avvocati, general counsel, amministratori delegati, avvocati, banker, advisor, fiscalisti; studi di settore; interviste; report post awards etc. Fra i grandi appuntamenti annuali di Legalcommunity.it per MAG, i fatturati degli studi e la classifica dei 50 Best Lawyers.

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC srl – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.

Copyright 2021 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram