Clausola “cap & floor”: Cleary Gottlieb vince con Dexia Crediop e Intesa

Con sentenza del 21 febbraio 2020, il Tribunale di Roma ha integralmente rigettato le domande con cui una società del Comune di Livorno (Liri – Livorno Reti ed Impianti) aveva chiesto di accertare, tra l’altro, l’asserita nullità della clausola “cap & floor” contenuta in un contratto di finanziamento di oltre 45 milioni di euro sottoscritto con Dexia Crediop e Intesa Sanpaolo.

Il Tribunale, invece, ha accolto le domande riconvenzionali delle banche, condannando Liri a eseguire il contratto alle scadenze pattuite e a rimborsare le spese legali.

Respingendo la tesi di Liri secondo cui sarebbe possibile assimilare la clausola controversa a un derivato (interest rate swap), il tribunale ha escluso che la disciplina in materia di strumenti finanziari sia applicabile alle pattuizioni con cui le parti di un finanziamento disciplinano le variazioni dei tassi di interesse entro determinate soglie minime (floor) e massime (cap). In particolare, secondo il tribunale, è indubbio che “le parti, nell’esplicazione della propria autonomia, possano legittimamente ricorrere a clausole floor e/o cap nei contratti di finanziamento – purché redatte in maniera chiara e comprensibile, in ossequio agli obblighi di trasparenza ed informazione – essendo le stesse preordinate al perseguimento di interessi meritevoli di tutela”.

È il primo precedente noto del foro capitolino sulle clausole “cap & floor” contenute nei contratti di finanziamento, che sono sempre più diffuse nella prassi bancaria.

Dexia Crediop e Intesa Sanpaolo sono state assistite dai propri legali interni (Edoardo Baratella e Valeria Vittucci per Dexia nonché Vittorio Politi, Augusto Luigi Letizia e Monica Scalia per Intesa), che hanno lavorato in squadra con gli avvocati di Cleary Gottlieb Roberto Argeri (nella foto), Ferdinando Emanuele, Carlo de Vito Piscicelli e Marcello Magri.

Clausola “cap & floor”: Cleary Gottlieb vince con Dexia Crediop e Intesa

redazione@lcpublishinggroup.it

Scrivi un Commento

Legalcommunity.it

Prima testata di LC Publishing Group, lanciata nell’ottobre 2011, si rivolge a avvocati d’affari, fiscalisti & commercialisti. Si focalizza sul mondo legal, in particolare sull’avvocatura d’affari. Ogni giorno il sito riporta notizie di attualità quali operazioni e relativi advisor, cambi di poltrona, oltre a contenuti di approfondimento e a dati analitici sui trend di mercato.

Inoltre, ogni due settimane, Legalcommunity.it pubblica contenuti su MAG, il primo quindicinale digitale interattivo dedicato alla business community italiana. In ogni numero: interviste a avvocati, general counsel, amministratori delegati, avvocati, banker, advisor, fiscalisti; studi di settore; interviste; report post awards etc. Fra i grandi appuntamenti annuali di Legalcommunity.it per MAG, i fatturati degli studi e la classifica dei 50 Best Lawyers.

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC srl – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.

Copyright 2021 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram