lunedì 14 ott 2019
HomeScenariPrata & Maestrale Lawyers’ Tennis Cup 2018: in attesa della finale

Prata & Maestrale Lawyers’ Tennis Cup 2018: in attesa della finale

Prata & Maestrale Lawyers’ Tennis Cup 2018: in attesa della finale

Domenica 8 aprile 2018, nel bellissimo scenario del Campo Tribuna “Porro Lambertenghi” del prestigioso Tennis Club Milano Alberto Bonacossa, a partire dalle ore 10 di mattina si disputerà la finale della quinta edizione della Prata & Mastrale Lawyers’ Tennis Cup.
L’edizione di quest’anno giunge così al termine dopo 113 incontri tra 98 avvocati di 20 dei più prestigiosi studi legali di Milano, quali AMTF, BonelliErede, Cristoffanini, De Castiglione Guaineri, Dentons, GattaiMinoli Agostinelli&Partners, GianniOrigoniGrippoCappelli, GPLaw, Hogan Lovells, Jones Day, Latham & Watkins, Linklaters, Lanzi Del Sasso, Legance, MiLA Legal, NCTM, Simmons & Simmons, STLex, TremontiRomagnoli Piccardi&Associati, nonché dall’ufficio legale di Isagro S.p.a.

STLex e Union Tennis – squadra dello studio Lanzi Del Sasso – si daranno battaglia per alzare il prestigioso trofeo, in quella che è anche la rivincita della semifinale dello scorso anno (vinta da STLex).
Il primo incontro di singolare vedrà opposti i due numeri uno delle rispettive squadre, Filippo Ingraffia di STLex e Angelo Giuliani di Union Tennis, giunti entrambi sin qui senza essere mai stati sconfitti nel torneo.

L’ultima sconfitta nella Lawyers’ Tennis Cup di Giuliani – che ha condotto Union Tennis in finale vincendo ben sei incontri di singolare (ivi compreso il combattutissimo quarto di finale contro Alessandro Tanno di Linklaters) – risale a oltre un anno fa: nella partita di semifinale della scorsa edizione (unico precedente tra i due giocatori), infatti, si arrese di misura ad Ingraffia.
Ingraffia, invece, non perde un incontro di singolare nel torneo addirittura dalla finale del 2014, essendo riuscito a mantenere la propria imbattibilità anche nella durissima semifinale (vinta al terzo set) contro l’ottimo Walter Campagna di Legance.

Il secondo singolare della finale vedrà opposti Giulia Pelà e Martino Ebner. Tra i due giocatori non ci sono precedenti nel Torneo; nella semifinale dello scorso anno, infatti, il secondo singolare era stato disputato da Alessio Lanzi. I due giocatori arrivano da due incontri di semifinale estremamente combattuti nei quali Pelà si è dovuta arrendere contro Carlo Grignani di NCTM per 6/4 7/6 mentre Ebner si è imposto di misura per 7/6 7/5 su Achille Caliò Marincola di Legance.

Al termine dei due incontri di singolare – qualora l’incontro fosse in parità sull’ 1 a 1 – si disputerà il decisivo incontro di doppio.
Al termine della finale verranno comunicati e premiati i giocatori votati dal pubblico sul sito internet del torneo quali MVP di singolo e di doppio, nella speciale competizione patrocinata da MUFG – Mitsubishi UFJ Financial Group.
Al termine delle votazioni – concluse lo scorso 30 marzo – questi sono (in ordine alfabetico) i giocatori più votati che si contenderanno il titolo di MUFG MVP Single 2018: Giovanni Bravo (Cristoffanini), Walter Campagna (Legance), Nicola Comelli (GOP), Giovanni Sandicchi (Latham&Watkins), Chiara Stagno d’Alcontres (GMAP) e Alessandro Tanno (Linklaters).

Questi (sempre in ordine alfabetico) i giocatori più votati che si contenderanno il titolo di MUFG MVP Double 2018: Giovanni BravoLuigi Figari (Cristoffanini), Nicola ComelliEmanuele Panattoni (GOP), Carola CortimigliaFilippo Ingraffia (STLex), Alberto CrivelliFrancesco Remondini (AMTF), Angelo GiulianiGiulia Pelà (Union Tennis), Corrado FiscaleAlberto Nurzia (Hogan Lovells).
Tutte le informazioni sul torneo sono reperibili sul sito www.lawyerstenniscup.com e tramite l’account Facebook del torneo.

Nella foto da sinistra: Alessio Lanzi, capitano di Union Tennis, Giulia Pelà e Angelo Giuliani alla serata inaugurale del Torneo.

 

 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.