venerdì 27 nov 2020
HomePenale SocietarioPolis e Sticchi Damiani nel dissequestro dei 40 milioni di beni dell’Operazione Prometeo

Polis e Sticchi Damiani nel dissequestro dei 40 milioni di beni dell’Operazione Prometeo

Polis e Sticchi Damiani nel dissequestro dei 40 milioni di beni dell’Operazione Prometeo

Il Tribunale di Bari, con ordinanza del 22 ottobre 2020, ha accolto l’istanza di riesame proposta dagli avvocati Michele Laforgia (nella foto) e Alessandro Dello Russo di Polis Avvocati e da Andrea Sticchi Damiani, disponendo il dissequestro, per un totale di 39 milioni e 730mila euro, dei beni sequestrati nella cosiddetta “Operazione Prometeo”.

L’11 settembre scorso, infatti, la Guardia di Finanza, su ordine del Gip aveva eseguito il sequestro “impeditivo” di 10 impianti fotovoltaici a Gravina in Puglia, e il sequestro “diretto” e “per equivalente” di beni e disponibilità finanziarie nei confronti di 37 persone fisiche e 6 società, indagate per frode finalizzata alla indebita percezione degli incentivi economici alla produzione di energia elettrica derivante da fonte rinnovabile di tipo fotovoltaico.

L’esecuzione del provvedimento aveva interessato ben 17 centri in tutta Italia (oltre che in Puglia, anche in Trentino Alto Adige, Veneto, Lombardia, Toscana, Lazio, Basilicata, Calabria, Abruzzo), in cui hanno sede le società coinvolte e sono residenti i soggetti indagati.

Il Tribunale del Riesame di Bari, accogliendo la tesi difensiva, ha disposto la restituzione di tutti i beni agli aventi diritto.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.