sabato 24 ago 2019
HomeAmministrativoPolis Avvocati con Selectika nella riqualificazione del sito ex OM di Modugno

Polis Avvocati con Selectika nella riqualificazione del sito ex OM di Modugno

Polis Avvocati con Selectika nella riqualificazione del sito ex OM di Modugno

Polis Avvocati, con gli avvocati Francesco Paolo Bello (nella foto) Saverio Nitti, ha assistito Selectika srl nell’iter concluso questa mattina, con la firma del contratto preliminare di locazione e la retrocessione del capannone ex OM Carrelli dal Comune di Modugno alla società Selektica srl, la prima fase autorizzatoria che porterà alla realizzazione del piano di reindustrializzazione del sito (definito con il protocollo d’intesa del 24 ottobre 2018), proposto da Selectika, e al ricollocamento dei 128 lavoratori ex dipendenti Om.

«Polis, con un team multidisciplinare (in materia di diritto amministrativo, societario e del lavoro), ha partecipato a tutti i tavoli di discussione, al fianco di Selectika, e dialogando con le istituzioni e con i lavoratori – commenta l’avv. Francesco P.Bello, managing partner di Polis Avvocati -.  Ora inizia una fase che, come da sottoscrizione odierna, prevede espressamente l’accesso al sito industriale ex OM, propedeutico all’avvio del progetto ed alla presentazione della istanza di Conferenza dei Servizi autorizzativa e di contributo pubblico. Un percorso che coinvolge i soggetti istituzionali che hanno già garantito la loro massima disponibilità a fare in modo che nel 2020 la nuova realtà industriale barese possa dare avvio alle sue attività e rappresentare una risorsa per il territorio».

Selektica Srl, azienda specializzata nel riciclo della plastica e dei rifiuti, per la riqualificazione del sito ex OM ha proposto di costituire un polo industriale in cui si realizzerà il recupero di materia di rifiuti di imballaggi di provenienza urbana e il recupero dei rifiuti di imballaggi in vetro. L’impianto garantirà, una volta a regime, l’assunzione di 152 dipendenti, dei quali, 24 estranei al bacino ex OM e 128 interni, con l’impegno, nel caso di implementazione futura delle attività, di ricorrere al residuo bacino di professionalità ex OM. È dell’altro giorno al firma della cassa integrazione in deroga per la totalità degli ex dipendenti ex Om, 189, che anche in questo caso ha visto presente al tavolo l’avvocato Francesco Paolo Bello.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.