domenica 19 ago 2018
HomeBancarioLatham & Watkins e AC Firm nella partecipazione di Timone Fiduciaria in Azimut

Latham & Watkins e AC Firm nella partecipazione di Timone Fiduciaria in Azimut

Latham & Watkins e AC Firm nella partecipazione di Timone Fiduciaria in Azimut

Latham & Watkins e AC Firm hanno assistito Timone Fiduciaria nell’operazione di rafforzamento della partecipazione detenuta in Azimut Holding.

Timone ha acquisto 7 milioni di azioni ordinarie Azimut ed è stata assistita da un finanziamento bancario. Peninsula Investments II, attraverso una propria società controllata, parteciperà all’operazione in qualità di investitore finanziario aderendo al patto parasociale e acquistando 3,8 milioni di azioni ordinarie Azimut con un’operazione di acquisto a termine.
 
Per effetto delle due operazioni, la partecipazione di Timone nel capitale di Azimut Holding passerà dal 16,4% al 24,2% del capitale sociale, al netto delle azioni proprie (dal 15,8% al 23,3% del capitale sociale complessivo).
 
Il team di Latham & Watkins, a fianco di Timone Fiduciaria, è stato guidato da Antonio Coletti (nella foto) e formato dal counsel Isabella Porchia e dagli associate Gabriele Pavanello e Luca Maranetto.
 
Peninsula è stata assistita per i profili legali da RCC, con il team composto da Michele Crisostomo e Nicola Caielli, e da Van Campen Liem. 
 
La banca finanziatrice di Timone è stata assistita da Gitti and Partners con un team multidisciplinare coordinato da Gregorio Gitti e guidato, quanto agli aspetti di banking and finance, da Daniele Cusumano, con la collaborazione di Eugenio Maria Mastropaolo, per gli aspetti regulatory, e Gianluigi Strambi, per gli aspetti tax.
 
Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.