giovedì 04 giu 2020
HomePenale SocietarioIs Arenas, Tonucci & Partners e il professor Cocco con Cellino

Is Arenas, Tonucci & Partners e il professor Cocco con Cellino

Is Arenas, Tonucci & Partners e il professor Cocco con Cellino

Giorgio Altieri, partner di Tonucci & Partners, insieme al professore Giovanni Cocco, ha assistito Massimo Cellino, già presidente del Cagliari Calcio e attuale presidente del Brescia Calcio, nel processo originato dall’indagine avviata nel 2014 dalla Procura della Repubblica di Cagliari per gravi illeciti di falso, peculato, abuso edilizio e paesaggistico.

La vicenda è quella relativa allo Stadio Is Arenas, a seguito della quale furono arrestati l’allora Sindaco del Comunque di Quartu Sant’Elena, un assessore e altri esponenti tecnici comunali, nonché lo stesso Massimo Cellino, all’epoca ancora presidente del Cagliari Calcio.

Massimo Cellino è stato oggi prosciolto in primo grado con formula amplissima dalle accuse di falso e peculato dal Tribunale di Cagliari. Lo stesso Tribunale ha ritenuto invece di condannarlo per la violazione paesaggistica, la stessa violazione per la quale ha prosciolto l’amministratore dell’impresa appaltatrice e il Direttore dei Lavori.

Giorgio Altieri (nella foto), esprime soddisfazione, seppure parziale, per l’esito del processo e dichiara: “Solo dopo la lettura delle motivazioni, potremo dare una spiegazione ragionata della pronuncia odierna. Certo è singolare che la responsabilità di quelle violazioni sia stata ascritta al presidente Cellino, che mai si è occupato in alcun modo della procedura amministrativa, gestita interamente dai tecnici del Comune di Quartu Sant’Elena, e per la quale il presidente Cellino si era affidato a tecnici competenti, che oggi – e ce ne rallegriamo – sono stati prosciolti”.

Altieri aggiunge che: “Certamente andremo fino in fondo, in quanto siamo intimamente convinti dell’assoluta estraneità del presidente Cellino a tutte le contestazioni che gli erano state fatte. Il risultato odierno già conferma che non c’erano in assoluto i presupposti per gli arresti che il presidente Cellino ebbe a subire”.

La vicenda dello Stadio Is Arenas ebbe grande risonanza nel 2014 con la squadra del Cagliari Calcio allora senza uno stadio agibile in Sardegna e costretta a giocare a porte chiuse per la maggior parte del campionato.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.