Gop e Nctm nella cessione delle azioni Inwit

Telecom Italia  e Vodafone Europe, società interamente detenuta da Vodafone Group hanno concluso la cessione, su base proporzionale, di massimo 80 milioni di azioni di Inwit, pari a circa l’8% del capitale sociale. L’offerta è stata realizzata  attraverso una procedura di accelerated book-building riservata ad investitori istituzionali italiani ed esteri. Nell’ambito dell’offerta, BofA Securities, Banca IMI, Goldman Sachs International e UBS hanno agito in qualità di joint global coordinators joint bookrunners.

Nell’operazione la direzione legale di TIM guidata dall’Avv. Agostino Nuzzolo è stata assistita dallo studio legale internazionale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners con un team coordinato dai partner Francesco Gianni (in foto) e Alfredo D’Aniello, composto dal partner Maria Sole Conticelli e dall’of counsel Giulia Staderini, i counsel Chiara Gianni e Filippo Ughi, con l’associate Caterina Pistocchi. I profili tax sono stati seguiti dal Partner Fabio Chiarenza, coadiuvato dal counsel Sandro Maria Galardo e dall’associate Carmen Pisani.

Il team di Nctm che ha assistito la direzione legale di Vodafone Europe è stato coordinato dagli equity partner Vittorio Noseda e Matteo Trapani, coadiuvati dalla salary partner Lucia Corradi per gli aspetti corporate. L’equity partner Federico Trutalli e il salary partner Andrea Mantellini si sono occupati dei profili tax e l’equity partner Alessandra Stabilini  ha curato la parte di capital market.

 

Gop e Nctm nella cessione delle azioni Inwit

rosailaria iaquinta

Scrivi un Commento

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram