sabato 06 giu 2020
HomeRistrutturazioni Societarie e FallimentiGiovanardi chiude il concordato delle ex Cartiere Binda

Giovanardi chiude il concordato delle ex Cartiere Binda

Giovanardi chiude il concordato delle ex Cartiere Binda

Con provvedimento del 28 febbraio scorso, il Tribunale di Milano ha sancito l’esecuzione e la chiusura della procedura di concordato preventivo di Alzaia Immobiliare, società costituita per il progetto di riqualificazione dello stabilimento industriale delle Cartiere Ambrogio Binda.
Alzaia Immobiliare è stata assistita nella procedura da Giovanardi Pototschnig & Associati con il name partner Paolo Pototschnig (nella foto) e il senior associate Alessandro Panico.
Si è trattato del primo concordato in continuità aziendale omologato dal Tribunale di Milano alla fine del 2013.
L’esecuzione del concordato ha permesso di definire i rapporti con tutti i creditori privilegiati e chirografari, mentre la conclusione di un accordo con Gruppo Banco BPM, assistita da Dentons con il partner Alessandro Fosco Fagotto e il senior associate Edoardo Galeotti, consentirà la regolare prosecuzione della commercializzazione degli immobili del complesso meglio noto come Le Corti all’Alzaia, costituito da 139 unità abitative tra appartamenti e loft, 58 unità a destinazione commerciale e produttiva e 215 box auto, il tutto per una superficie di complessivi 22.924 mq.
 
Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.