mercoledì 13 nov 2019
HomeBancarioTutti gli advisor legali per la nuova metro di Toronto

Tutti gli advisor legali per la nuova metro di Toronto

Tutti gli advisor legali per la nuova metro di Toronto

Dla Piper e Dentons hanno fornito la propria assistenza a vari livelli nel contesto del progetto di realizzazione, finanziamento e gestione trentennale, secondo lo schema di concessione in Ppp, della nuova metropolitana “light rail transit” di Mississagua, nell’area metropolitana di Toronto, (per un totale di 18 km e 19 fermate completamente integrate con i sistemi di transito municipale) denominata Hurontario Light Rail Transit (HuLRT), del valore di circa 3,15 miliardi di euro (circa 4,6 miliardi di dollari canadesi) e commissionato da Infrastructure Ontario e Metrolinx.

In particolare, DLA Piper – tramite i propri uffici italiani e con il coinvolgimento dei propri uffici internazionali presenti in Canada, Uk, Us, e Giappone – ha supportato il consorzio di gestione composto da Hitachi, Transdev, Salini Impregilo e Astaldi e, più direttamente, in Italia, il gruppo Hitachi, in tutte le fasi di sviluppo del progetto (dalla fase di gara sino al financial close) e del relativo finanziamento con una struttura finanziaria mista (bond e finanza bancaria).

Il team italiano di DLA Piper è stato guidato dal partner Ugo Calò (nella foto a destra) e dal partner Francesco Ferrari (nella foto a sinistra), rispettivamente, per gli aspetti relativi alla documentazione finanziaria e agli accordi di progetto e tra gli sponsor, e composto dal legal director Luigi Mula, dal lead lawyer Riccardo Pagotto e dagli associate Federico Russo, Alessandro Carofiglio e Oreste Sarra.

Dentons ha invece assistito Astaldi, sponsor e guarantor dell’operazione, con un team guidato dal partner Giovanni Diotallevi e dal managing counsel Andrea De Luca Picione e composto dal managing counsel Cristian Fischetti e dalle associate Stefania Verroca e Virginia Barni.

BonelliErede ha agito al fianco di Salini Impregilo con un team coordinato da Giuseppe Manzo e Paolo Daino, partner e membri del focus team construction & engineering, e composto dal senior associate Federico Passamonti, dall’associate Diane Vallaud e da Elena Perera.

Il partner Emanuela Da Rin, con il managing associate Alfonso Stanzione e il senior associate Edoardo Pecorario, ha curato gli aspetti di diritto bancario e finanziario dell’operazione.

Il team in-house di Salini Impregilo, guidato dal general counsel Vinicio Fasciani, è composto da Laura Barzaghi e Sabrina Pesa.

L’operazione è stata seguita anche dal team legale interno di Hitachi Rail, composto da Filippo Corsi (general counsel e board member), da Roberto Orlandi (head of legal business affairs and litigation Italy) e da Ranieri d’Atri (head of corporate affairs Italy) e da quello di Astaldi, composto da Simone Giovagnoni (direttore affari legali) e Gioia Alison Muggia (legal counsel).

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.