Diritto dell’informazione e comunicazione, il nuovo manuale di Razzante

Che cosa prevede e quali effetti sta producendo in Europa il Gdpr? Come la nuova direttiva europea sulcopyright cambia il diritto d’autore e la disciplina della responsabilità delle piattaforme web? Esistono incisive misure giuridiche e tecnologiche di contrasto al fenomeno delle fake news? In che modo i giudici stanno applicando il diritto all’oblio? La deontologia giornalistica è in grado di assicurare l’esistenza di un giornalismo di qualità? In quale direzione ci si sta muovendo in materia di sostegno pubblico all’editoria, anche on-line? Come si è evoluta sul piano normativo la digitalizzazione delle pubbliche amministrazioni? Che impatto sono destinate ad avere categorie nuove come l’intelligenza artificiale, l’internet delle cose e lablockchain? La diffamazione attraverso i social network viene punita efficacemente? In generale, a che punto è la tutela dei diritti di imprese e cittadini in Rete?

A queste e a tante altre domande si trovano risposte esaurienti nell’ottava edizione del “Manuale di diritto dell’informazione e della comunicazione” di Ruben Razzante (ed.Cedam-Wolters Kluwer), che in 662 pagine raccoglie le ultime novità normative, giurisprudenziali, deontologiche e dottrinali, nazionali, europee ed extraeuropee, in materia di diritto all’informazione, pluralismo, giornalismo, editoria on-line, privacy e diritto di cronaca, diffamazione a mezzo stampa e a mezzo internet, diritto d’autore, par condicio, etica e minori, informazione economica e finanziaria, commistioni tra pubblicità e informazione, organizzazione delle strutture di comunicazione nelle pubbliche amministrazioni, authorities, Rai e tv commerciale, digitale terrestre e servizi di media audiovisivi, Agenda digitale, blockchain, internet delle cose e intelligenza artificiale.

Il volume, in uscita nel mese di aprile, costituisce un corposo supporto all’attività professionale degli operatori del mondo dei media, dei comunicatori pubblici e d’impresa, degli avvocati, dei magistrati, dei professionisti di vari settori, degli studiosi del diritto applicato al mondo delle comunicazioni e dei docenti e studenti universitari dei corsi di laurea in scienze della comunicazione e discipline affini.

Ruben Razzante è docente di diritto dell’informazione, diritto europeo dell’informazione e diritto della comunicazione per le imprese e i media presso l’Università Cattolica di Milano e la Lumsa di Roma, giornalista professionista e consulente di importanti multinazionali, studi legali e associazioni di categoria.

Diritto dell’informazione e comunicazione, il nuovo manuale di Razzante

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram