Clifford, GOP, K&L Gates e Chiomenti nella compravendita di Palazzo Gran Torino

Finanziaria Internazionale Investments sgr, società di gestione del risparmio del gruppo Banca Finint, ha annunciato l’acquisizione dal Fondo Toscanini – gestito da Generali Real Estate sgr– di un immobile di 17mila mq denominato Palazzo Gran Torino, sito nel capoluogo piemontese, attraverso il Fondo Immobiliare “Gran Torino”, fondo di investimento alternativo immobiliare di tipo chiuso costituito e gestito da Finint, e tra i cui investitori vi sono Zetland Capital e Cre.RE Group.

Nell’ambito dell’operazione, Clifford Chance ha assistito Finanziaria Internazionale Investments sgr quale società di gestione del risparmio del fondo Gran Torino in relazione a tutte le fasi dell’acquisizione dell’immobile, ivi inclusa la due diligence, la presentazione delle offerte e la negoziazione del contratto di vendita, con un team guidato dal partner Claudio Cerabolini (nella foto in alto a sinistra), responsabile del team Real Estate in Italia, insieme alla senior associate Angela Benincasa.

Lo studio legale Gianni & Origoni ha fornito assistenza a Finanziaria Internazionale Investments sgr quale società di gestione del risparmio del fondo Gran Torino nel finanziamento concesso da Unicredit finalizzato all’acquisizione dell’immobile, nei relativi profili immobiliari e fiscali, nonché negli aspetti regolamentari e contrattuali relativi alla strutturazione del fondo e agli accordi tra gli investitori. Per GOP ha agito un team multidisciplinare composto, per gli aspetti banking, dal partner Domenico Gentile e dall’associate Andrea Zorzi (nella foto in basso a sinistra) ed Ambrogio Carrière Della Giusta; per i profili immobiliari e regolamentari relativi al fondo dal partner Davide Braghini e dall’associate Luca Milesi; per i profili tax dal partner Luciano Bonito Oliva.

K&L Gates ha assistito il co-investitore Crea.RE nell’investimento nel fondo Gran Torino con un team multidisciplinare, che si è occupato della gestione dei rapporti con il fondo ed i coinvestitori, composto dagli avvocati Arturo Meglio (nella foto in alto a destra) e Luca Nardello per gli aspetti corporate e contrattuali, Francesco Sanna per gli aspetti di real estate, Giovanni Meschia per gli aspetti regolamentari e Vittorio Salvadori di Wiesenhoff per gli aspetti fiscali.

Chiomenti ha assistito i venditori, Generali Real Estate sgr, con un team guidato dal socio Umberto Borzi (nella foto in basso a destra) con gli associate Alessandro Giacosa e Enrico Piro. Il socio Andrea Giannantonio ha seguito gli aspetti fiscali con il counsel Gabriele Paladini.

redazione@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram