Chiomenti e Linklaters nella ristrutturazione del portafoglio di obbligazioni ibride di Enel

Il team legale in house di Enel, con Francesca Romana Napolitano, Francesca Marchettini, Daniela D’Alessandro e Alessandra Bellani è stato coadiuvato dallo studio Chiomenti nell’operazione di ristrutturazione del portafoglio di obbligazioni ibride.

L’operazione prevede un’emissione multitranche di prestiti obbligazionari non convertibili e due offerte volontarie non vincolanti.

Nel dettaglio l’emissione multitranche di prestiti obbligazionari non convertibili subordinati ibridi denominati in euro, sul mercato europeo, è destinata a investitori istituzionali, per una tranche da 500 milioni, con scadenza 24 novembre 2078 e un’altra da 750 milioni, con scadenza 24 novembre 2081.

L’offerta di scambio volontaria non vincolante (exchange offer), promossa dalla stessa Enel, è diretta all’acquisto e alla successiva cancellazione di parte del prestito obbligazionario ibrido con scadenza 15 gennaio 2075, per un importo massimo complessivo di 500 milioni, il cui corrispettivo sarà costituito di ulteriori nuove obbligazioni ibride con scadenza 24 novembre 2078 e da una componente in denaro.

L’offerta volontaria non vincolante (tender offer) promossa dalla stessa Enel, è diretta all’acquisto e alla successiva cancellazione di parte del prestito obbligazionario ibrido con scadenza 10 gennaio 2074, per un corrispettivo in denaro.

Chiomenti ha lavorato con un team composto dai partner Enrico Giordano e Carola Antonini, dai senior associate Federico Amoroso, Benedetto La Russa e Giovanni Colantuono. Gli aspetti di natura fiscale sono stati curati dal partner Marco Di Siena con l’associate Marco Fresca.

Linklaters ha assistito il pool delle Banche Manager (Banca IMI, Intesa Sanpaolo Group, Bnp Paribas, BofA Merrill Lynch, CaixaBank, Citigroup, Commerzbank, Crédit Agricole CIB, Deutsche Bank, Goldman Sachs International, ING, J.P. Morgan, MUFG, NatWest Markets, Société Générale, UniCredit Bank) con un team guidato dal counsel Linda Taylor, coadiuvata dalla managing associate Laura Le Masurier e dalla trainee Laura Tarenzi.

Chiomenti e Linklaters nella ristrutturazione del portafoglio di obbligazioni ibride di Enel

rosailaria iaquinta

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram