Bird & Bird con Sisvel per la tutela dei brevetti essenziali

Bird & Bird ha assistito Sisvel, azienda attiva nel settore dell’elettronica, nella definizione della strategia di tutela di alcuni brevetti essenziali per standard tecnologici (SEP) e nel coordinamento di numerosi giudizi di contraffazione e validità avviati in tutto il mondo (Italia, UK, Germania, Olanda, USA e Cina) nei confronti di alcune società multinazionali attive nella produzione e commercializzazione di smartphone.

In particolare, la strategia legale, il cui coordinamento è stato affidato a Bird & Bird Italia, ha recentemente contribuito al raggiungimento diversi accordi di transazione e licenza di brevetti relativi alle tecnologie 3G e 4G tra Sisvel ed importanti società del settore (tra le quali Xiaomi e Oppo), che hanno posto fine anche a tutti i giudizi pendenti a livello mondiale.

Il team di Bird & Bird è stato guidato dal partner Giovanni Galimberti (nella foto a sinistra) ed é composto dal partner Edoardo Bàrbera (nella foto al centro), dalla senior associate Evelina Marchesoni (nella foto a destra), dal junior associate Federico Manstretta e dal trainee Pietro Dettori, in collaborazione con l’ingegner Matteo Baroni, consulente brevettuale e director di Metroconsult.

I professionisti di Bird & Bird sono stati coinvolti nei giudizi pendenti in Italia, Inghilterra (partner Jane Mutimear e Richard Vary), Cina (partner Matthew Laight e Christine Yiu) e Olanda (partner Tjibbe Douma).

Lo studio ha affiancato il team interno di Sisvel formato dal president Mattia Fogliacco, dai patent licence program manager David Muus e Donald Chan, dall’head of European Litigation Florian Cordes, dall’head of Asian Litigation Jaden May, dall’head of US Litigation Josh Reed, e dagli ingegneri di Sisvel Technology Massimo Mancin e Andrea Scozzaro.

Bird & Bird con Sisvel per la tutela dei brevetti essenziali

redazione@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram