Alma e Orrick nel round da 1,5 milioni di Sidereus

Sidereus Space Dynamics, azienda specializzata nella progettazione e realizzazione di veicoli spaziali di tipo EOS, ha chiuso un round seed da1,5 milioni di euro. A guidare questo nuovo round sono Primo Space, parte di Primo Ventures, fondo specializzato nel settore della new space economy (ne avevamo parlato su MAG a questo link) e Fondo Italia Venture II – Fondo Imprese Sud di CDP Venture Capital sgr, fondo per lo sviluppo di startup e pmi nel Mezzogiorno.

I fondi sono stati assistiti dallo studio legale Alma STA, con il partner Roberto Nigro (nella foto a sinistra), mentre la società è stata assistita da Orrick, con il partner Andrea Piermartini Rosi (nella foto a destra).

Quantico Advisory, con Lorenzo Castellano, e Iniziativa, con il partner Marco Messina, hanno agito in qualità di co-advisor finanziari dei founder e dei soci storici di Sidereus, guidati dall’incubatore di startup Management Innovation.

I piani di Sidereus

Sidereus Space Dynamics è stata fondata nel 2019 da Mattia Barbarossa con il supporto di Management Innovation. Il gruppo creato assieme a Luca Principi, co-founder e coo, e Massimiliano Masciarelli, co-founder e cfo, è impegnato nello sviluppo di tecnologie avanzate per il volo spaziale. 

I veicoli EOS, caratterizzati da dimensioni ridotte (alti 1/10 dei lanciatori convenzionali), sono dotati di sistemi di volo e sicurezza all’avanguardia ed operabili da qualunque luogo nel mondo in poche ore. EOS sarà in grado di lanciare carichi nello spazio, svolgere attività in orbita e di procedere al recupero di microsatelliti. La ricerca e sviluppo del primo dei tre prototipi, EOS “Caronte”, è culminata con la sua realizzazione e sperimentazione nel dicembre 2020 permettendo di raccogliere dati essenziali per l’avvio della fase successiva.

Con il nuovo round seed sarà possibile proseguire lo sviluppo del secondo prototipo, EOS “Virgilio” e verrà portata a compimento, nel corso dei prossimi 18 mesi, una campagna di test ad intensità crescente che spazieranno dalle accensioni statiche dei motori fino ad arrivare all’esecuzione di voli a bassa quota. L’obiettivo è quello di completare l’intero programma di sviluppo entro il 2024 ed inaugurare i primi voli orbitali commerciali del terzo ed ultimo prototipo EOS “Beatrice”.

Alma e Orrick nel round da 1,5 milioni di Sidereus

redazione@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram