Accordi sindacali illegittimi: Mainini vince contro Poste Italiane

Lo studio Mainini & associati, ravvisando la sussistenza dei requisiti necessari per l’accoglimento di un ricorso ex art. 700 c.p.c., ha ottenuto un’importante pronuncia dal Tribunale di Milano destinata a far giurisprudenza in materia di accordi sindacali relativi al trasferimento dei dipendenti.

Il dipartimento labour dello studio, con gli avvocati Leonardo Merrino e Manuela Oldani (nella foto), ha eccepito l’illegittimità di alcuni articoli dell’accordo sindacale siglato da Poste Italiane in data 21 marzo 2019, che subordinano l’effettivo trasferimento dei dipendenti alla sussistenza della piena idoneità alla mansione.
In accoglimento del ricorso d’urgenza, secondo quanto si legge in una nota, il Tribunale di Milano, con ordinanza, ha accertato la natura discriminatoria della norma pattizia operando uno specifico riferimento alla normativa in materia di occupazione e condizioni di lavoro, dettata sia dal legislatore nazionale che in ambito comunitario, richiamando il disposto di cui all’art. 41 Cost., che subordina la libera iniziativa economica al pieno rispetto della dignità umana.

Accordi sindacali illegittimi: Mainini vince contro Poste Italiane

Scrivi un Commento

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram