Tutti gli studi nel passaggio di Panzeri Diffusion al fondo Bluegem

Bluegem, il fondo europeo specializzato in investimenti nel segmento consumer brands midmarket, tramite la controllata Pool Service, ha concluso con successo l’acquisizione di Panzeri Diffusion, gruppo italiano attivo nel settore dell’haircare professionale.

Pool Service, uno dei principali gruppi italiani nel settore hair care e proprietario dell’iconico marchio Medavita, è stato acquisito da Bluegem nel 2019. L’acquisto aggiuntivo di Panzeri Diffusion e delle altre società target, anche loro attivi nel campo della cosmesi professionale per capelli attraverso diversi marchi, quali Z.one Concept, Milk Shake, No Inhibition, Simply Zen, Depot e Urban Tribe, consentirà al gruppo (che si chiamerà BeautyNova) di diventare il terzo player del settore in Italia, con un fatturato aggregato pro-forma di circa 90 milioni di euro.

Latham & Watkins ha assistito Bluegem con un team guidato dal partner Cataldo Piccarreta e composto dagli associate Giorgia Lugli, Luca Maranetto, Raissa Sciarrone e Martina Ferraris per gli aspetti corporate, dalle associate Eleonora Baggiani e Camilla Gerosa per i profili finance, e dal counsel Cesare Milani e dall’associate Virginia List per gli aspetti regolamentari dell’operazione.

Gattai Minoli Agostinelli & Partners ha assistito Bluegem con un team composto dal socio Cristiano Garbarini, dal counsel Alban Zaimaj e dalle associate Valentina Buzzi e Clementina Bastianutti Riccioni, per gli aspetti fiscali dell’operazione.

Lo studio legale internazionale Ashurst ha assistito Oldenburgische Landensbank, in qualità di arranger e lender del finanziamento concesso a Pool Service per finanziare l’acquisizione, e Lucid, che ha agito in qualità di facility agent e security agent per il finanziamento. Il team cross-border di Ashurst è stato guidato dal banking partner Mario Lisanti, supportato da Francesca Cioppi (associate), Martina Riva (trainee), Davide Cipolletta (trainee) e Alessandra Poggi (stagiaire); il tax partner Michele Milanese ha fornito consulenza su alcuni aspetti fiscali dell’operazione. Il team londinese è stato guidato dal banking partner Ross Ollerhead, supportato da Tamsin Crawford (senior associate). Il banking partner di New York Michael Neary ha prestato assistenza sulle materie di diritto statunitense, supportato da Matt Haist (counsel) e Ana Namaki (law clerk).

Dla Piper ha assistito Pool Service per gli aspetti finance in relazione al finanziamento con un team coordinato dai partner Piero Carbone e Chiara Anceschi, rispettivamente degli uffici di Londra e Milano, composto dagli avvocati Carlotta Dionisi e Margherita Rossi, con il supporto di Olivia Visconti. Piero Carbone e il partner Luciano Morello, coadiuvati dagli avvocati Martina Antoniutti e Fiorenza Marin, hanno curato gli aspetti di debt capital market, in relazione all’emissione di un bond non quotato e di due bond quotati da parte di uno dei veicoli di Bluegem Capital Partners per completare il finanziamento dell’acquisizione. I profili corporate sono stati seguiti dal partner Danilo Surdi, coadiuvato da Carlos Rosquet Martinez. Per gli aspetti di diritto statunitense hanno agito il partner Jamie Knox e Said Ertekin dell’ufficio di New York.

PwC ha assistito il fondo di private equity Bluegem Capital Partners e Pool Service/Medavita con servizi di due diligence finanziaria, servizi SPA e Debt Advisory con un team composto dai partner Elena Borghi e Vincenzo di Fani, coadiuvati da Valentina Taddeo (senior manager), per la due diligence finanziaria/supporto SPA e dal partner Alessandro Azzolini, supportato da Maria Antonella Lenza (director) e Niccolò Morozzi (manager), per il Debt Advisory.

Tutti gli studi nel passaggio di Panzeri Diffusion al fondo Bluegem

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram