venerdì 04 dic 2020
HomeCorporate M&ATutti gli advisor della compravendita dell’Hotel Aleph

Tutti gli advisor della compravendita dell’Hotel Aleph

Tutti gli advisor della compravendita dell’Hotel Aleph

Lo studio legale Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners (Gop) ha assistito Al-Rayyan Tourism Investment Company (Artic) nell’acquisizione dell’Hotel Aleph di Roma dal Gruppo Boscolo, assistito dallo studio legale internazionale Dla Piper, il cui closing è stato firmato oggi. Artic, come già ricordato da legalcommunity.it il 3 novembre scorso è un conglomerato specializzato in attività alberghiera ed immobiliare, in forte espansione sia in Qatar che a livello globale, ed appartiene al Gruppo Al Faisal Holding, controllato da sheikh Faisal Bin Qassim Al Thani.

Il portafoglio di immobili alberghieri di Artic comprende più di 20 hotel e progetti in Medio Oriente, Africa, Nord America ed Europa. L’acquisto dell’Hotel Aleph – suggestivo 5 stelle nel centro storico della capitale con 96 tra camere di lusso e suites – costituisce il primo investimento in Italia del gruppo ARTIC, che ha dichiarato di voler espandere il proprio impegno in Italia nel settore alberghiero di lusso.

L’operazione prevede che l’azienda alberghiera sia ceduta dal Gruppo Boscolo, mentre l’immobile verrà trasferito dalle società di leasing che ne sono attualmente proprietarie (Claris Leasing, ICCREA Bancaimpresa, Cassa Centrale Raiffeisen dell’Alto Adige, UniCredit Leasing). Per Artic ha agito il team di Gop guidato dal socio Gabriella Covino (nella foto) e dal managing associate Roberto De Simone, che hanno altresì seguito tutti gli aspetti contrattuali, societari ed immobiliari dell’operazione, coadiuvati dall’of counsel Massimiliano Macaione e dall’associate Chiara De Simone. Gli aspetti giuslavoristici sono stati curati dal socio Cristina Capitanio con il supporto dell’associate Veruska Maria Crucitti. Colliers International ha supportato Artic in qualità di advisor commerciale e tecnico, in persona rispettivamente del Ceo Ofer Arbib e dell’architetto Maria Luisa Conti.

Per il Gruppo Boscolo, che continua la propria strategia di ristrutturazione del debito intrapresa con la cessione del Grand Hotel Palace, ha agito un team del dipartimento Finance and Projects: il partner Ugo Calò ha gestito tutte le fasi dell’operazione di cessione dell’albergo, assieme a Nino Lombardo (partner responsabile del dipartimento) e Riccardo Pagotto, associate, nonché le trattative con le società di leasing e gli istituti di credito. Michela Bani, Senior Associate dello studio LabLaw, ha seguito tutti gli aspetti lavoristici per il Gruppo Boscolo.

Le società di leasing sono state assistite dagli avvocati Aldo Laghi e Maria Chiara Caldart dello studio Laghi e Tabacchi. L’operazione è stata conclusa con l’assistenza di Milano Notai.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.