lunedì 14 ott 2019
HomeCambio di PoltronePIACCI DE VIVO PETRACCA, LO STUDIO PARTE IL PRIMO GIUGNO

PIACCI DE VIVO PETRACCA, LO STUDIO PARTE IL PRIMO GIUGNO

PIACCI DE VIVO PETRACCA, LO STUDIO PARTE IL PRIMO GIUGNO

Il panorama del mondo italiano del Labour conta su una nuova realtà. Prende il via lo studio Piacci De Vivo Petracca. Una realtà che riunisce tre esperienze professionali di rilievo che si uniscono per dare vita, a partire dal prossimo 1 giugno, ad uno studio professionale specializzato nel diritto del lavoro, che subito si qualifica come una delle maggiori realtà per l’Italia, con sedi situate a Roma e Napoli ed operativa sull’intero territorio nazionale.

Bruno Piacci, Andrea De Vivo e Nicola Petracca (nella foto) hanno deciso di dar vita a una nuova insegna, che porta i loro nomi, per integrare e rendere sinergiche le rispettive esperienze professionali, consolidate da anni di prestigiosa e qualificata attività. 

Lo studio che nasce non è la semplice unione di tre professionisti, ma l’aggregazione di tre entità consolidate nel panorama giuslavoristico ed operative da diversi lustri: lo studio Piacci a Napoli è affermato e riconosciuto da anni, lo studio De Vivo è una delle realtà emergenti nella Capitale e il team di Nicola Petracca è stato, negli ultimi 5 anni, l’espressione di LabLaw nella Capitale stessa.
Piacci, inoltre, è attualmente componente del Consiglio Nazionale Forense e Coordinatore del Gruppo di Diritto del Lavoro. Petracca, invece, è componente del Direttivo Nazionale di AGI – Avvocati Giuslavoristi Italiani.

Piacci-De Vivo-Petracca integrano i loro team, dando così vita ad una realtà che può soddisfare nel più efficace dei modi la clientela che finora ha ruotato intorno ai rispettivi studi, e si candidano, come si legge in una nota, «ad acquisire operazioni che richiedano di mettere in campo una visione plurima e composita del diritto del lavoro, dei rapporti sindacali e delle consulenze alle aziende Una sinergia che si potrà rivelare determinante per la clientela dello Studio in una fase difficile e delicata quale quella che sta attraversando il Paese».

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.