Orrick e Russo De Rosa nella ristrutturazione del Bond Innovatec

Orrick ha assistito Innovatec in qualità di emittente in una complessa ed originale ristrutturazione del prestito obbligazionario da 10 milioni di euro, con scadenza 2020.

La ristrutturazione del bond ha contemplato la riduzione dell’importo nominale e del tasso di interessi, l’allungamento della scadenza, l’inserimento dell’opzione di convertibilità, l’utilizzo di una parte del credito rinveniente dal prestito per sottoscrivere azioni di nuova emissione e l’assegnazione di warrant ai Noteholders.

La modalità tecniche utilizzate, si legge in una nota, rappresentano per diversi aspetti un unicum nel suo genere, specie in considerazione del fatto che per la prima volta è stata inserita l’opzione di convertibilità, aderendo a quell’orientamento interpretativo secondo cui è possibile modificare anche in misura significativa le originarie condizioni del bond a patto che ciò sia fatto nel migliore interesse degli obbligazionisti.

Per Orrick ha agito un team guidato dal partner Raul Ricozzi (nella foto), in collaborazione con l’associate Marco Donadi.

I noteholders sono stati assistiti da Russo De Rosa Associati con un team composto da Marzio Molinari, Edoardo Colla e Giorgia Projetti. Gli aspetti notarili sono stati curati dal Notaio Andrea De Costa dello Studio Notarile Marchetti.

Orrick e Russo De Rosa nella ristrutturazione del Bond Innovatec

rosailaria iaquinta

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram