Legance vince al Consiglio di Stato per Unisoa

Legance, con un team composto dal partner Alessandro Botto (nella foto a sinistra), dal senior associate Giacomo Testa (nella foto a destra) e dall’associate Danilo De Benedittis, ha assistito con successo l’organismo di attestazione Unisoa nel giudizio d’appello promosso dinnanzi al Consiglio di Stato per la riforma della sentenza del TAR Lazio che aveva respinto in primo grado il ricorso della società avverso il provvedimento con cui l’ANAC aveva inflitto a Unisoa una sanzione amministrativa pecuniaria e l’interdizione dall’esercizio dell’attività di attestazione per un periodo pari a 120 giorni, con contestuale annotazione nel casellario informatico.

Il Consiglio di Stato, accogliendo pienamente le difese formulate dalla società, con sentenza breve del 17 settembre 2021, n. 6325, ha annullato le sanzioni inflitte a Unisoa ritenendo che la condotta tenuta da quest’ultima fosse pienamente conforme ai principi di diligenza, trasparenza, imparzialità ed equo trattamento cui le SOA sono tenute nello svolgimento dell’attività di qualificazione/attestazione.

La pronuncia riveste una importanza cruciale per la società che può quindi proseguire nell’esercizio della propria attività di attestazione/qualificazione degli operatori economici che partecipano a gare pubbliche.

Legance vince al Consiglio di Stato per Unisoa

redazione@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram