L&B Partners vince con Terni Biomassa al Tar Umbria

L&B Partners avvocati associati ha ottenuto una importante pronuncia favorevole (con condanna alle spese della controparte) da parte del TAR Umbria che ha rigettato il ricorso proposto dal Comune di Terni per l’annullamento dell’autorizzazione integrata ambientale rilasciata in favore dell’impianto di coincenerimento dei rifiuti non pericolosi, con capacità superiore a 3 Mg, di proprietà di Terni Biomassa

In particolare, con sentenza n. 416 del 31 maggio 2021, il TAR Perugia ha accolto le tesi difensive della società Terni Biomassa, assistita dagli avvocati Bartolomeo Cozzoli (partner, nella foto a destra), Vincenzo Telera (special counsel, nella foto a sinistra) e Roberto Baldoni e, con una sentenza che fa chiarezza su valenza e contenuti del dissenso espresso da un’amministrazione in sede di Conferenza di Servizi nonché sul principio di precauzione, ha posto fine ad una querelle durata diversi anni. Il collegio, con lo stesso provvedimento ha altresì estromesso dal giudizio il Ministero dell’Interno, in quanto totalmente estraneo agli atti di causa ed impropriamente coinvolto dal ricorso dell’ente locale.

redazione@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram