Grimaldi con AIRI al CdS per l’annullamento di una sanzione AGCM da 5 milioni

Il Consiglio di Stato ha rigettato integralmente l’appello dell’AGCM nei confronti della società Air Corporate e della sua controllante AIRI.

In esito al procedimento I806, nel febbraio 2019, l’AGCM aveva inflitto, fra le altre, alle anzidette società una multa dall’importo di circa 5 milioni di euro per avere le medesime partecipato ad un’intesa che si sarebbe sostanziata in un accordo orizzontale anti-competitivo avente per oggetto la fissazione ex ante dei prezzi per servizi di trasporto svolti con elicottero. Il TAR, con sentenza resa nel maggio 2020, aveva accolto il ricorso di AIRI/Air Corporate escludendole dall’illecito asseritamente commesso e annullando la sanzione.

Il Consiglio di Stato ha oggi chiuso il caso respingendo il ricorso dell’autorità avverso la sentenza del TAR e sposando le argomentazioni avanzate dalle società AIRI/Air Corporate, confermando l’annullamento della multa e comunque escludendo anche il rapporto di responsabilità in solido tra società controllante (AIRI) e controllata (Air Corporate).

Grimaldi studio legale ha assistito AIRI/Air Corporate con un team composto dal managing partner Francesco Sciaudone (nella foto a sinistra), dall’of counsel Francesca Moretti (nella foto a destra), da Flavio Iacovone e da Alessandro Medolago Albani.

Grimaldi con AIRI al CdS per l’annullamento di una sanzione AGCM da 5 milioni

redazione@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram