martedì 26 gen 2021
HomeBancarioGop nel completamento della manovra finanziaria del concordato di Astaldi

Gop nel completamento della manovra finanziaria del concordato di Astaldi

Gop nel completamento della manovra finanziaria del concordato di Astaldi

Lo studio legale internazionale Gianni Origoni Grippo & Partners ha assistito Astaldi nell’esecuzione della manovra finanziaria prevista nel piano di concordato, supportando la società, sin dal settembre 2018, nel contesto delle molteplici operazioni di finanziamento prededucibile contemplate dal piano medesimo.

In particolare, Gop ha prestato attività di assistenza legale nel contesto dell’emissione da parte della società, nel febbraio 2019, di un prestito obbligazionario prededucibile da 75 milioni di euro, con previsione di una clausola c.d. PIYC in relazione al pagamento degli interessi, quotato sul Vienna Mtf della Borsa di Vienna, garantito da un security package inclusivo, fra le altre cose, di cessioni di crediti in garanzia ovvero pegni concessi (sia dalla società che da una sua controllata) su crediti oggetto di contenzioso o arbitrato e altri crediti relativi a lavori eseguiti nei confronti di controparti italiane ed estere e integralmente sottoscritto da investitori istituzionali internazionali, nonché nella successiva modifica di tale prestito obbligazionario (e conferma del security package), nel novembre 2019, incluso l’incremento del relativo ammontare nominale consentito fino ad un massimo di 190 milioni di euro e nell’effettiva emissione di due ulteriori tranche di tale prestito obbligazionario, nel dicembre 2019 e nel febbraio 2020.

Da ultimo, Gop ha assistito Astaldi, nel novembre 2020, nel processo di rimborso integrale di tale prestito obbligazionario e di liberazione delle relative garanzie.

Gop ha altresì prestato assistenza legale nel contesto della concessione, a favore di Astaldi, di un finanziamento prededucibile per firma per 384 milioni di euro da parte di un pool di finanziatori, finalizzato a consentire ad Astaldi l’ottenimento, tra l’altro, delle garanzie necessarie per portare avanti i propri progetti, in Italia e all’estero e di una linea di credito revolving prededucibile per un ammontare pari ad 200 milioni di euro da parte di un pool di banche, concessa in data 19 ottobre 2020 ed erogata in data 12 novembre 2020.

Con riferimento agli aspetti di diritto bancario e finanziario, Gop ha agito con un team composto dal partner Giuseppe De Simone (nella foto), dal managing associate Claudia Lami e dall’associate Antonio Di Costanzo, mentre gli aspetti inerenti il suddetto prestito obbligazionario ed il relativo rimborso sono stati seguiti dal partner Marco Zaccagnini e dalle associate Maria Rosa Piluso, Martina Giocoladelli e Giulia Monti. Il partner Fabio Chiarenza e la managing associate Francesca Staffieri hanno seguito gli aspetti fiscali dell’operazione.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.