mercoledì 25 nov 2020
HomeNon categorizzatoEVERSHEDS RIORGANIZZA DEDALUS

EVERSHEDS RIORGANIZZA DEDALUS

EVERSHEDS RIORGANIZZA DEDALUS

Eversheds Bianchini, con un team guidato da Marco Franzini (in foto) e di cui ha fatto parte anche Nicola Zito, ha assistito come advisor legale Health Holding Company Srl e Mandarin Capital Partners Sca Sicar, rispettivamente società holding di controllo e socio finanziario del Gruppo Dedalus, nella strutturazione ed esecuzione dell’operazione di riorganizzazione dell’azionariato del Gruppo Dedalus, di reinvestimento di Health Holding Company Srl e di Mandarin Capital Partners Sca Sicar nel Gruppo Dedalus e di ingresso nel medesimo gruppo da parte di Hutton Collins, assistito da Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners.
Clifford Chance ha seguito la disamina di aspetti fiscali in Italia e, per conto di Hutton Collins, di aspetti legali e fiscali in Lussemburgo. Raynaud and Partners, con il socio Vincenzo Giannantonio e l’associate Giacomo Pansolli, ha assistito IMI Sgr, in qualità di gestore del Fondo Centro Impresa, nella vendita della propria partecipazione nel Gruppo Dedalus.

L’operazione ha portato all’acquisizione dei soci di minoranza in uscita e al reperimento di risorse finanziare per circa 25 milioni di euro per lo sviluppo della internazionalizzazione ed il consolidamento del Gruppo Dedalus ora interamente posseduto da Dedalus Holding Spa con i soci Health Holding Company S.r.l. (oltre 50%), Mandarin Capital Partners SCA SICAR (quasi 36%) e HC Leo SA holding lussembrughese di Hutton Collins (14%).

Il Gruppo Dedalus (con sede a Firenze, circa 70 milioni di euro di fatturato e 17 milioni di Ebitda – è oggi la più grande azienda nazionale nel settore dei sistemi informativi sanitari, con attività in 12 paesi nel mondo. Dedalus si è consolidata negli ultimi anni, perseguendo il progetto di creare il polo italiano dell’ICT sanitario, aggregando oltre 30 aziende in Italia e nel mondo e grazie al supporto di Mandarin Capital Partners, socio dell’azienda dal 2010, è riuscita a penetrare con successo nel mercato cinese dove oggi è presente con circa 150 professionisti.

"È stata un’articolata e significativa operazione per i nostri clienti ed anche per il mercato del private equity, non solo di mid-market, in Italia», ha dichiarato Marco Franzini, responsabile della private equity e banking practice di Eversheds Bianchini – e siamo onorati di aver assistito un gruppo come Dedalus ed i suoi soci di controllo nel reperimento del capitale di rischio e di debito per il prossimo sviluppo anche internazionale del gruppo.”

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.