Crack Cofidi Polesine, Ponti ottiene l’assoluzione per un componente del collegio sindacale

Lo studio Ponti & Partners, con il founding partner Luca Ponti (nella foto), ha difeso con successo il professionista veneziano Alessandro Monterosso, componente del collegio sindacale di Cofidi Polesine società cooperativa in liquidazione coatta amministrativa, dall’accusa di di concorso omissivo (ex art. 40 co. 2 codice penale) in bancarotta fraudolenta per il crack della società, da oltre 38 milioni di euro. Il Gup del Tribunale di Rovigo Pietro Mondaini ha prosciolto Monterosso “perché il fatto non costituisce reato”.

La plurima bancarotta era contestata ad una serie di persone, amministratori e dipendenti, oltre che al collegio sindacale, a titolo di bancarotta fraudolenta per false comunicazioni sociali, per aver cagionato con dolo o con operazioni dolose il crack medesimo. La peculiarità della triplice imputazione in concorso omissivo a carico del sindaco Alessandro Monterosso verteva sull’analisi in particolare dei tre bilanci di esercizio del Cofidi Polesine (2010-2012) e investiva segnatamente tutte le valutazioni asseritamente omesse o errate relative al previo rilascio delle garanzie tipiche da parte dell’ente, quale attività istituzionale dello stesso, ovvero alla mancata svalutazione dei crediti sottesi al rilascio delle garanzie nel corso dei vari esercizi sociali, laddove dette garanzie erano prestate a favore di tutto il mondo creditizio.

Il professionista veneziano, assistito dall’avvocato Ponti di Udine era stato l’unico imputato, avanti il Gup del Tribunale di Rovigo, tra tutti gli imputati, ad assumere il “rischio” fisiologico del rito abbreviato e, a fronte della richiesta da parte della procura rappresentata dalla dottoressa Sabrina Duò ad una pena di due anni di reclusione, giusta la riduzione del rito stesso, è stato prosciolto con la formula perché il fatto non costituisce reato.
Il suo proscioglimento ha “trascinato” il suo beneficio personale del proscioglimento così anche a favore dell’intero organo collegiale.

Crack Cofidi Polesine, Ponti ottiene l’assoluzione per un componente del collegio sindacale

redazione@lcpublishinggroup.it

Legalcommunity.it

Prima testata di LC Publishing Group, lanciata nell’ottobre 2011, si rivolge a avvocati d’affari, fiscalisti & commercialisti. Si focalizza sul mondo legal, in particolare sull’avvocatura d’affari. Ogni giorno il sito riporta notizie di attualità quali operazioni e relativi advisor, cambi di poltrona, oltre a contenuti di approfondimento e a dati analitici sui trend di mercato.

Inoltre, ogni due settimane, Legalcommunity.it pubblica contenuti su MAG, il primo quindicinale digitale interattivo dedicato alla business community italiana. In ogni numero: interviste a avvocati, general counsel, amministratori delegati, avvocati, banker, advisor, fiscalisti; studi di settore; interviste; report post awards etc. Fra i grandi appuntamenti annuali di Legalcommunity.it per MAG, i fatturati degli studi e la classifica dei 50 Best Lawyers.

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC srl – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.

Copyright 2021 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram