martedì 10 dic 2019
HomeReal EstateCoima Opportunity Fund II acquista il Pirellino per 117,5 milioni: gli studi

Coima Opportunity Fund II acquista il Pirellino per 117,5 milioni: gli studi

Coima Opportunity Fund II acquista il Pirellino per 117,5 milioni: gli studi

Il fondo Coima Opportunity Fund II , gestito da Coima sgr, società indipendente nella gestione patrimoniale di fondi di investimento patrimoniali, ha completato l’operazione di acquisto del complesso immobiliare ubicato a Milano in via Giovanni Battista Pirelli 39 (noto come il Pirellino). L’acquisto è stato in parte finanziato mediante un finanziamento multi-tranche concesso da Unicredit, in qualità di finanziatore originario, banca agente, mandated lead arranger e bookrunner, Banco Bpm, in qualità di finanziatore originario e mandated lead arranger e Ubi Banca, in qualità di finanziatore originario e mandated lead arranger, per complessivi 117,5 milioni di euro.

Il Pirellino è stato messo in vendita dal Comune di Milano tramite un’asta pubblica che ha visto la partecipazione di cinque fra i maggiori operatori italiani e internazionali del mondo immobiliare e finanziario.

Belvedere Inzaghi & Partners (Bip), con un team coordinato dal co-founding partner Guido Alberto Inzaghi, coadiuvato dalla senior lawyer Carolina Romanelli (nella foto), ha assistito Coima, nella definizione del contratto d’acquisto e ha altresì curato gli aspetti di diritto amministrativo relativi al contratto finanziamento.
Dla Piper ha assistito Coima per tutti gli aspetti connessi all’organizzazione della struttura finanziaria e alla documentazione del finanziamento con un team guidato dal partner Ugo Calò (nella foto), head of financial services sItaly, e composto dagli avvocati Giampiero Priori e Flavia Pertica. 

Lo studio legale internazionale Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners ha assistito gli istituti finanziatori in relazione all’organizzazione e strutturazione del finanziamento e alla predisposizione della relativa documentazione finanziaria con un team guidato dal partner Eduardo Fiordiliso e dagli associate Giuliana Santamaria, Carlo Lillo e Giorgio Almansi coadiuvati dal partner Maria Grazia Lanero e dal senior associate Emilio Ciccarino per i profili urbanistici ed amministrativi nonché dalla managing associate Francesca Staffieri per gli aspetti fiscali del finanziamento.

Maisto e associati con un team composto dai soci Marco Valdonio e Cesare Silvani e dall’associate Francesco Semonella, ha affiancato Coima per gli aspetti fiscali.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.