CBA e GOP nell’acquisizione del 30% di GEM da parte di Leonardo

Leonardo ha acquisito una quota di partecipazione, pari al 30%, del capitale sociale di GEM Elettronica, società italiana specializzata nella produzione di radar 3D di piccole e medie dimensioni, sensori elettro-ottici e sistemi inerziali per il settore marittimo, avionico e terrestre.

Lo studio CBA, con team composto dal socio Paolo Esposito (nella foto a sinistra), dalla counsel Alessandra Del Bianco e da Ester Latorre ha assistito Leonardo. La società acquirente è stata assistita anche da un team di legali interni composto da Lorenzo Bertola e Antonio Maria Favorini.

Lo studio legale Gianni & Origoni ha assistito il venditore con un team composto dal partner Andrea Aiello (nella foto a sinistra) e dall’associate Federico Vasile.

Contestualmente alla firma dell’operazione di acquisizione, Leonardo e GEM hanno sottoscritto un’intesa commerciale e industriale volta a sviluppare sinergie in alcune aree di competenza di GEM complementari al business di Leonardo, a proporre attività di promozione sui mercati e a definire e implementare progetti di ricerca e sviluppo congiunti. Tra gli ambiti di collaborazione, il dominio marittimo e navale, il controllo delle infrastrutture critiche e applicazioni per piattaforme terrestri. In una fase successiva Leonardo potrà aumentare la propria quota nel capitale sociale acquisendo il controllo di GEM mediante un’opzione di acquisto, da esercitarsi nel 2024. La partnership è finalizzata a rafforzare le capacità nel settore di riferimento per incrementare la competitività nel lungo periodo, in linea con il Piano Strategico “Be Tomorrow – Leonardo 2030”.

redazione@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram