martedì 01 dic 2020
HomeRistrutturazioni Societarie e FallimentiCBA E BEP NELLA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO DI MANDARINA DUCK

CBA E BEP NELLA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO DI MANDARINA DUCK

CBA E BEP NELLA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO DI MANDARINA DUCK

L'azienda di moda, produttrice delle famose borse ed accessori da viaggio, è stata assistita da un team di CBA Studio Legale e Tributario, composto dall'Avv. Luca Fabbrini (in foto) coadiuvato dall'of counsel Avv. Matteo Bascelli, nella definizione dell'accordo di ristrutturazione del debito ex articolo 67 legge fallimentare. I termini dell'accordo tengono conto dell’uscita di Mandarina Duck dal gruppo Antichi Pellettieri a seguito dell’acquisizione da parte della conglomerata globale Coreana E-Land che, in Italia, oltre ad aver rilevato Mandarina Duck, ha acquisito Coccinelle, Belfe e il polo Sutor-Lario. Le banche coinvolte nell'accordo – UniCredit, Banca Popolare Etruria, Banca popolare dell’Emilia Romagna, Cassa di Risparmio in Bologna, MPS, Banco Popolare e Banca Nazionale del Lavoro – sono state seguite da Bonelli Erede Pappalardo con un team composto dal socio Paolo Oliviero e dall'associate Stefania Federico. E&Y nella persona di Enrico Valdata ha svolto il ruolo di advisor finanziario per Mandarina Duck.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.