martedì 01 dic 2020
HomeRistrutturazioni Societarie e FallimentiBEP SCIOGLIE IL NODO DEL DEBITO DI BIANCAMANO

BEP SCIOGLIE IL NODO DEL DEBITO DI BIANCAMANO

BEP SCIOGLIE IL NODO DEL DEBITO DI BIANCAMANO

Biancamano, assistita dal professor Marco Arato e da Fulvio Marvulli della sede di Genova di Bonelli Erede Pappalardo, ha raggiunto un accordo per la ristrutturazione del debito con il pool delle banche creditrici e le società di leasing, affiancate dal professor Stefano Ambrosini, nell’ambito del Piano economico e finanziario 2013-2016, approvato dal consiglio d'amministrazione della società e della controllata Aimeri Ambienti lo scorso 9 dicembre. Advisor finanziario, Leonardo&Co.

L’accordo è stato annunciato dal presidente e amministratore delegato di Biancamano, Giovanni Battista Pizzimbone, e prevede la cessione pro solvendo una tantum di Aimeri Ambienti per 68 milioni, nuovi finanziamenti alla società per 24 milioni, il consolidamento delle linee di credito a breve per 37 milioni e il riscadenziamento delle linee a medio-lungo termine, oltre a un finanziamento di un milione da parte di Biancamano in favore di Aimeri.

Biancamano, quotata in Borsa, è attiva nella fornitura di servizi di igiene urbana e fa capo per il 51,47% alla famiglia Pizzimbone. L’intesa ha permesso di porre rimedio a una situazione che vedeva debiti scaduti per 300 milioni di euro, di cui 159 milioni verso le banche italiane e le società di leasing. Secondo Pizzimbone, la ristrutturazione consentirà ora alla società di concentrarsi sul core business, in attuazione del piano approvato dai cda.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.