sabato 23 gen 2021
HomeNomineAndersen nomina Maurizio Di Salvo associate partner

Andersen nomina Maurizio Di Salvo associate partner

Andersen nomina Maurizio Di Salvo associate partner

Andersen, lo studio di consulenza legale, fiscale e advisory finanziaria presente in Italia e in 229 location nel mondo, promuove la crescita interna di Maurizio Di Salvo (nella foto), che viene nominato associate partner. Maurizio, avvocato e dottore commercialista, collabora con lo studio già dal 2016, ovvero da prima che assumesse la denominazione attuale. Specializzato in materia tributaria domestica, europea e internazionale, dopo aver conseguito un LLM presso l’Università di Vienna, ha maturato una consolidata competenza nel settore dei patrimoni personali e familiari, anche per la pianificazione fiscale nelle successioni di proprietà e nella gestione dei capitali all’estero.

Maurizio Di Salvo affianca il team guidato dal partner Guido Sesani, dedicato alla gestione e protezione dei patrimoni attraverso strumenti di pianificazione, lavorando in sinergia con i colleghi esteri di Andersen Global.
A riprova e completamento di questa sua professionalità, Di Salvo è socio STEP, Society of Trust and Estate Practitioners, l’Albo di professionisti del settore trust, patrimoni e successioni, che conta più di 20.000 soci nel mondo e solo 200 in Italia.

“Questa crescita interna – sottolinea Andrea De Vecchi, CEO di Andersen in Italia e co-Managing Partner dell’area Europa per Andersen Global – evidenzia l’importanza della clientela privata per il nostro studio. E soprattutto indica le grandi competenze che Maurizio ha dimostrato negli anni, trovando soluzioni appropriate per famiglie, eredi e imprenditori. La relazione fiduciaria alla base del wealth management è per noi da sempre prioritaria. Attraverso un approccio multidisciplinare e garantendo assoluta riservatezza – conclude De Vecchi – supportiamo in modo personalizzato la clientela con tutti gli strumenti a disposizione: dai testamenti, ai fondi patrimoniali e le polizze, fino ai trust e ai patti di famiglia, valutandone anche la conformità ai modelli già detenuti all’estero. In ottica conservativa, produttiva o di trasmissione alle generazioni future”.

«La pianificazione dei passaggi generazionali, l’attento planning fiscale delle proprietà immobiliari, delle collezioni, delle aziende familiari, delle partecipazioni societarie, dei fondi d’investimento, e dei trust, ma anche e soprattutto l’impostazione dei rapporti tra eredi – dichiara Di Salvo – possono fare la differenza per disporre al meglio del proprio patrimonio».

Avvocato cassazionista, Di Salvo cura inoltre problematiche precontenziose e contenziose, anche avanti agli organi di giustizia superiori. E assiste imprese, nazionali ed estere, e istituzioni finanziarie in ambito M&A, riorganizzazioni aziendali, asset finance e finanza strutturata.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.