giovedì 03 dic 2020
HomeQuotazioniANCHE CHIOMENTI SULLA QUOTAZIONE DI ALIOR BANK

ANCHE CHIOMENTI SULLA QUOTAZIONE DI ALIOR BANK

ANCHE CHIOMENTI SULLA QUOTAZIONE DI ALIOR BANK

Lunedì avevamo pubblicato la seguente nota:
Ugo Molinari, co-managing partner dello studio Lombardi Molinari e Associati, con il supporto di Marinella Ciaccio, Paolo Barbanti e Mara Milano, ha assistito Carlo Tassara S.p.A nella quotazione presso la Borsa di Varsavia della controllata Alior Bank, banca polacca costituita nel 2008. La valorizzazione complessiva della banca post money è pari a 870 milioni di euro. Alior Bank e i soci venditori sono stati coadiuvati da JP Morgan, Morgan Stanley, Barclays e IPOPEMA quali joint global coordinators, e da Erste Bank e Renaissance Securities quali Co-lead managers. Carlo Tassara S.p.A. è stata inoltre assistita da UBS Londra quale advisor finanziario. Carlo Tassara S.p.A. è stata inoltre assistita da Sidley Austin Londra per gli aspetti di diritto inglese e da Soltysinski Kawecki & Szlezak per gli aspetti di diritto polacco. Le società lussemburghesi Alior Lux e Alis, venditrici delle azioni, sono state assistite da OPF Partners, Alior Bank è stata assistita da Weil Gotschal e i Joint Global Coordinators e i Co-Lead Managers da Greenberg Traurig. Oggi è arrivata un’informazione ulteriore sulla stessa operazione da parte dello studio Chiomenti: “per quanto concerne gli aspetti di diritto italiano, i joint global coordinators sono stati assistiti dallo studio Chiomenti, con un team composto dai partner Enrico Giordano e Giulia Battaglia e dai senior associates Antonio Tavella e Federico Amoroso”.
Abbiamo deciso di riportarla integralmente in nome della completezza e correttezza delle informazioni che sono il presupposto di una comunicazione corretta.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.