giovedì 23 mag 2019
HomeCorporate M&AGli studi nell’acquisizione di International Chips da parte di Surfaces

Gli studi nell’acquisizione di International Chips da parte di Surfaces

Gli studi nell’acquisizione di International Chips da parte di Surfaces

Pavia e Ansaldo ha assistito Surfaces Technological Abrasives nell’acquisizione di International Chips, assistita da Orrick, leader nella produzione di consumabili per la vibro-finitura di leghe leggere e ferrose.

Grazie a questa acquisizione, il gruppo Surfaces amplia la gamma di beni di consumo destinati all’industria ceramica, lapidea, del vetro e della meccanica entrando nel settore della finitura e super finitura dell’accessorio moda, della minuteria metallica e dell’aeronautica.

Agli stabilimenti produttivi di Surfaces Technological Abrasives (Cenate Sotto, Bergamo), ADI (Thiene, Vicenza), NoCoat (Monteveglio, Bologna), RBM (Baldichieri D’Asti, Asti) si aggiunge International Chips (Domodossola, Verbania), dove verranno prodotti i preformati plastici abrasivi a umido e a secco, utensili diamantati resinoidi e mole elastiche per superfiniture.

Pavia e Ansaldo ha agito con un team composto dal partner Giuseppe Besozzi (nella foto a sinistra), dalla counsel Maria Chiara Puglisi e dalla trainee Nicoletta Botta.

I soci di International Chips sono stati assistiti da Orrick con un team composto dal partner Attilio Mazzilli (nella foto a destra), dall’of counsel Alessandro Vittoria, dal senior associate Francesco Pezcoller e dal trainee Angelo Timpanaro e da Ethica Corporate Finance in qualità di advisor finanziario con un team composto da Giorgio Carere, Roberto Ture e Carlo Bolduri.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.