Legal Newsletter

Newsletter {NEWS_NUM} del {TODAY}

Scontro Bonafede-avvocati, bisogna lavorare sull’immagine


di nicola di molfetta

Il ponte di Tutti i Santi ha registrato un’accesa polemica tra gli avvocati e il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, reo di aver fatto riferimento alla categoria richiamando la figura manzoniana dell’Azzeccagarbugli.
Il ricorso a questo epiteto è scaturito nel pieno di un botta e risposta a distanza con i detrattori dell’emendamento che, nel ddl Anticorruzione, punta a fissare l’abolizione della prescrizione per i reati giudicati in primo grado.
Il ministro ha poi chiarito che non intendeva dare degli azzeccagarbugli agli avvocati italiani bensì che intendeva «richiamare la percezione che hanno i cittadini di fronte alla possibilità, per i tanti “furbetti” di questo Paese, di utilizzare artifizi giuridici» per difendersi dal processo e non nel processo.
Il tema della percezione dell’avvocatura da parte dell’opinione pubblica torna di prepotenza con questo episodio che dimostra la necessità di raccontare sempre di più una professione che sta evolvendo e si sta modernizzando. Una professione che ormai nulla ha a che vedere con certi stereotipi del passato.
Una professione che è funzione diretta della competitività del sistema Paese e che, tra le altre cose, concorre al funzionamento del sistema giudiziario assieme a tutti gli altri soggetti che ne fanno parte.
Una giustizia lenta o virtuosa non può essere solo colpa o solo merito di uno di questi soggetti. Non può essere solo colpa o solo merito degli avvocati.
Quanto alla questione (ben più seria) della prescrizione e del suo mantenimento nel nostro ordinamento, il tema merita una trattazione a sé.   


{POST_SHORTCODE_10899} {POST_SHORTCODE_10900}
{POST_SHORTCODE_10901}
{POST_SHORTCODE_10902}
{POST_SHORTCODE_10904}

NEWSWIRE

{POST_SHORTCODE_10903}

Clicca qui per annullare la sottoscrizione dalla nostra newsletter
LC srl - Via Morimondo 26 - 20143 Milano – Tel. 02 84243870 - C.F./P.IVA 07619210961 REA 1971432
Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.